Stampa

Primavera, la Res Roma fa visita alla Fortitudo Academy

Dopo il turno di riposo della scorsa settimana, torna in campo il team Primavera della Res Roma che venerdì affronterà la Fortitudo Academy nel match valido per la terza giornata del campionato Primavera.

Le giallorosse di mister Melillo finora hanno disputato solo il match contro l'asd Roma, vinto per 2 a 1, mentre la Fortitudo ha sin qui giocato tre gare, perdendole tutte.

Con molta probabilità mister Melillo lascerà a riposo Greggi, Labate e Lommi, e darà spazio alle più giovani del gruppo, che potranno quindi accumulare esperienza e mettere minuti nelle gambe.

"E' importante per noi giocare partite ufficiali e migliorare l'amalgama del gruppo - ha dichiarato il difensore giallorosso Giulia Liberati - Sulla carta partiamo favoriti ma non ci sono gare in cui puoi scendere in campo pensando che sia facile: dobbiamo dare il massimo, seguire le direttive del mister, e ottenere i 3 punti."

Venerdì 19 Gennaio - campo sportivo G.Scavo – Velletri - start ore 18

Commento (0) Letture: 652
Stampa

Campionato Primavera: RES ROMA – asd ROMA 2-1

 

Labate e Greggi regalano i primi punti al team di mister Melillo

 

Inizia nel migliore dei modi il campionato Primavera per la Res Roma, che batte 2 a 1 le cugine dell'asd Roma è conquista i primi tre punti del campionato.

Mister Melillo manda in campo dal primo minuto Parnoffi tra i pali, Chiappa, Lommi, Liberati e Orlando in difesa, Pienzi, Graziosi e Corrado a centrocampo, ed in avanti Natali e Greggi a supporto di capitan Labate.

Le giallorosse partono con il piede sull'acceleratore e al primo minuto passano in vantaggio con capitan Labate, che firma l'uno a zero con un bel diagonale sul primo palo; le padrone di casa legittimano il vantaggio sfiorando in più occasioni il raddoppio: prima con Corrado sugli sviluppi di un calcio piazzato di Lommi, e poi con Greggi che si ritrova a tu per tu con Franco dentro l'area ospite. Il 2 a 0 arriva dal dischetto: nettissimo fallo da ultimo uomo su Graziosi e dal dischetto Greggi firma il raddoppio. Prima dell'intervallo la Res ha ancora chance di portare a tre il bottino ma la difesa ospite regge e la prima frazione si chiude sul 2 a 0 per la Res Roma. 

Nella ripresa il ritmo cala e le ospiti riaprono il match a metà ripresa sugli sviluppi di un calcio piazzato.  Il gol subìto risveglia le ragazze di mister Melillo che vanno vicine al gol con Labate, che prima si fa parare la conclusione da Franco e poi manda di un soffio a lato; nel finale altre occasioni per Chaid, Corrado e Labate, mentre l'asd Roma colpisce un palo. Prima dello scadere espulsa Visentin per fallo di reazione.

Le dichiarazioni post gara del tecnico della Res Roma, Fabio Melillo: "Abbiamo fatto un gran primo tempo, tenendo alto il ritmo e andando al riposo con un risultato che, secondo me, non rispecchiava i valori espressi: abbiamo avuto tante occasioni e dovevamo far meglio sotto porta; poi nel secondo tempo i ritmi sono un po’ calati e il loro gol in mischia ha determinato che la partita si giocasse sul filo dei nervi ed ha allungato le squadre, ma abbiamo comunque tenuto bene il campo e creato di più, anche se al cospetto di una squadra tenace e preparata. E' la prima partita ma incoraggiante per quanto visto in campo che ci dà fiducia per il proseguo."

 

 

 

 

Commento (0) Letture: 1153
Stampa

RES ROMA, AL VIA IL CAMPIONATO PRIMAVERA

Prende il via domenica prossima il campionato Regionale Primavera: per la Res Roma c’è subito una sfida importante, contro le cugine dell'Asd Roma, la cui prima squadra milita nel campionato di Serie B, e che negli anni passati ha conteso il titolo alle ressine. La competizione prevede cinque squadre al via con match di andata e ritorno.

Le baby ressine di mister Melillo sono le pluricampionesse in carica sia a livello regionale che a livello nazionale: da cinque anni infatti le giallorosse salgono sul tetto della Regione e da tre sul tetto della Nazione, avendo conquistato gli ultimi tre scudetti di categoria, riscrivendo la storia dell'albo d'oro della competizione. Tra le novità di questa stagione la fascia di capitano, che passerà dal braccio di Claudia Palombi, fuori dalla competizione per questioni anagrafiche, a quello di Camilla Labate, colonna storica della Primavera e protagonista anche con la prima squadra.

Res Roma ed Asd Roma si sono incontrate anche lo scorso anno, con la Res che ha vinto il titolo regionale battendo le cugine sia nel match di andata (2 a 1 con gol di Di Giammarino e Simonetti) e sia nel match di ritorno ( 4 a 1 con gol Labate, Di Giammarino e doppietta di Simonetti).

Le parole del tecnico pluricampione d’Italia, Fabio Melillo: “Siamo all’anno zero con la Primavera: abbiamo rinnovato tanto questo settore un po’ per ragioni anagrafiche, un po’ perché abbiamo concesso ad alcune di fare nuove esperienze; le ragazze lavorano con me durante l’anno e sono continuamente monitorate nella loro crescita. Quest’anno purtroppo abbiamo giocato solo il torneo a Perugia (peraltro vinto) e sicuramente sarà complicata già la fase regionale; speriamo di continuare a fare bene con questo gruppo giovanissimo, considerando che non abbiamo neanche i fuoriquota 98 da schierare, ma sono convinto che abbiamo le nostre chances."

Le parole del neo capitano giallorosso, Camilla Labate: “Ci attende una competizione difficile, perché dovremo fare a meno di ragazze come Simonetti e Palombi che ci hanno trascinato alla vittoria di tutti e tre i tricolori. Saremo una squadra giovane, con calciatrici poco esperte, ma sono certa che non cambierà lo spirito con cui scenderemo in campo. La fase regionale sarà molto competitiva e il discorso qualificazione sarà molto aperto. Indossare la fascia con cui Claudia ci ha trascinato a tante vittorie, è per me un onore enorme e cercherò di essere un esempio per le altre, seguendo le sue orme.”

 

Ecco il cammino che attende le baby giallorosse (sul sito ufficiale della Res Roma il calendario completo).

1^ giornata 07.01.2018               

Res Roma-Asd Roma

2^ giornata

Turno di riposo

3^ giornata 19.01.2018

Fortitudo Academy-Res Roma

4^ giornata 23.01.2018

Res Roma-Lazio cf

5^ giornata 31.01.2018

Grifone Gialloverde-Res Roma

6^ giornata 07.02.2018

Asd Roma-Res Roma

7^ giornata

Turno di riposo

8^ giornata 20.02.2018

Res Roma-Fortitudo Academy

9^ giornata 28.02.2018

Lazio cf-Res Roma

10^ giornata 06.03.2018

Res Roma-Grifone Gialloverde

Commento (0) Letture: 1098
Stampa

Al via il campionato di Serie C

Serie C Lazio
1^ giornata

Lazio - Tivoli
Fortitudo-Montello
Corneto-Lariano
Spes-Pomezia
Frascati-Res Roma
Riposa: Eretum

Prende il via domenica prossima il campionato regionale di Serie C del Lazio, a cui la Res Roma parteciperà fuori classifica con le ragazze del team Primavera.
La kermesse regionale sarà un'ottima occasione per le giovani giallorosse per accumulare esperienza e mettere benzina nelle gambe in vista del campionato Primavera, di cui la Res Roma è detentrice del titolo regionale da 5 anni, e del titolo nazionale da 3 anni.
Lo staff sarà composto da Stefano Fiorucci e Claudia Ceccarelli, che guideranno la parte tecnico tattica, da Mauro Patrizi, preparatore dei portieri, e da Marco Tondi, collaboratore tecnico.

"Per me è un ritorno con le  ressine dopo una stagione nella serie C della Vis Roma Nova - ha dichiarato mister Fiorucci - sono entusiasta di farlo e da domenica ci cimenteremo in questo campionato, forse la difficoltà più grande sarà quella di fare bene in un campionato fuori classifica ma siamo obbligati a mantenere alto il livello per preparare le più giovani a difendere il terzo scudetto Primavera."

A Fiorucci fa eco la co allenatrice Claudia Ceccarelli: "Abbiamo rinnovato questo settore in previsione di una Primavera che sarà molto rinnovata rispetto a quella vincitrice degli ultimi tre scudetti. La giovanissima età delle ragazze implica un lavoro maggiore rispetto al passato per farle arrivare preparate sotto ogni punto di vista alla competizione nazionale e il campionato di Serie C è il percorso migliore per acquisire la giusta mentalità."

Commento (0) Letture: 849
Stampa

RES ROMA CAMPIONE D’ITALIA PER IL TERZO ANNO CONSECUTIVO!

RES ROMA CAMPIONE D’ITALIA PER IL TERZO ANNO CONSECUTIVO!

Capitan Palombi firma una doppietta ed alza al cielo per la terza volta il trofeo piu’ ambito!

 

RES ROMA-INTER 6-3 dcr (2-2)

Reti: 24’pt su rig. e 64’st Palombi (R), 83’st Campisi (I), 92’st Regazzoli (I)

Sequenza rigori:

Caruso (R) gol, Merlo (I) parato, Greggi (R) gol, Regazzoli (I) gol, Simonetti (R) gol, Rognoni (I) parato, Labate (R) gol

Res Roma: Parnoffi, Chiappa, Giuliano, Liberati, Corrado, Greggi, Caruso, Simonetti, Labate, Palombi, Natali. A disp.: Franco, De Angelis, Pienzi, Chaid, Valentini, Felici, Graziosi. All. Melillo

Inter: Vanin (94′ Pilato), Crespi (73′ Giani), Merlo, Brustia, Capucci (85′ Iannelli, Ripamonti (80′ Campisi), Dell’Acqua (53′ Borges), Regazzoli, Rognoni, Bonfantini, Pandini. A disp.: Lorusso. All. Naplone

Arbitro: Deborah Bianchi di Prato

La Res Roma batte l'Inter ai calci di rigore e conquista il terzo scudetto Primavera consecutivo, centrando un traguardo mai raggiunto prima nella storia del calcio femminile italiano.

Capitan Palombi alza per la terza volta al cielo la coppa più ambita al termine di una gara che le giallorosse hanno dominato per 80 minuti, cedendo nel finale e dando la possibilità alle neroazzurre di accorciare le distanze e di pareggiare i conti del match in pieno recupero. Dal dischetto le giallorosse sono implacabili, mentre le neroazzurre si fanno ipnotizzare da Parnoffi, che neutralizza i penalty di Merlo e Rognoni.

Il rigore che vale il terzo tricolore porta la griffe di Camilla Labate che supera Pilato e porta nella storia la Res Roma, che per il terzo anno di fila si conferma la squadra più forte d’Italia a livello Primavera.

Le ragazze di mister Melillo scendono in campo con il piglio giusto e impongono il loro gioco sin dai primi minuti, sfiorando il gol con Caruso, Labate, Simonetti e Palombi, che mettono costantemente in apprensione la retroguardia lombarda.

Il risultato si sblocca a metà del primo tempo, in virtu’ di un penalty procurato da Greggi e trasformato da Palombi che batte Vanin e firma l’uno a zero. Le giallorosse sfiorano in più occasioni il raddoppio mentre l’Inter si rende pericolosa solo con una conclusione di Rognoni su cui Parnoffi si dimostra pronta e attenta.

Nella ripresa il copione non cambia: al quarto minuto Simonetti chiede il secondo penalty per un fallo di mano di Brustia, che l’arbitro valuta involontario; al decimo Greggi colpisce l’incrocio dei pali mentre un minuto dopo è Caurso a colpire la traversa della porta difesa da Vanin. Il raddoppio giunge al diciannovesimo: corner di Greggi, uscita a vuoto di Vanin e piatto vincente di Palombi che a porta vuota sigla il due a zero.

La Res gioca in scioltezza, sfiora il terzo gol con Simonetti e Labate, ma proprio quando il risultato sembra al sicuro la neo entrata Campisi riapre le sorti del match, firmando l’uno a due a sette minuti dalla fine; l’Inter prova l’assalto, le giallorosse si fanno intimorire e in pieno recupero è Regazzoli a gelare il pubblico giallorosso firmando il due a due.

Dal dischetto Caruso, Greggi, Simonetti e Labate non sbagliano, Parnoffi si esalta sui tiri di Rognoni e Merlo, e la Res roma resta sul tetto d’italia per il terzo anno consecutivo, vincendo il titolo dagli undici metri esattamente come in occasione del primo scudetto contro il Firenze.

“E’ una gioia immensa - ha dichiarato il tecnico giallorosso Fabio Melillo - nessuna società è riuscita a fare come noi nella storia della categoria. Sono felice per le ragazze e per la società: questo successo è il frutto di una buona programmazione e della cura del nostro vivaio. Aver eliminato la concorrenza di club attrezzati e di grande blasone ci riempie di orgoglio”.

ALBO D’ORO Primavera

2017 Res Roma

2016 Res Roma

2015 Res Roma

2014 Grifo Perugia

2013 Firenze

2012 Torino

2011 Torino

2010 Roma

2009 Atalanta

2008 Atalanta

2007 Torino

2006 Torino

2005 Milan

2004 Milan

2003 Fiammamonza

2002 Foroni Verona

2001 Lazio

2000 Bardolino Vr

Commento (5) Letture: 1498
Stampa

Campionato Primavera Semifinale di ritorno: Fiorentina - Res Roma 2-2

Fiorentina - Res Roma 2-2
Marcatrici: 21' Labate 54' Greggi  (R) 78' - 83' Vigilucci (F)

Fiorentina: Durante, Ugolini, Gwiadowska, Corazzi, Morreale, Grundmann, Tortelli, Domi, Zazzera, Lulli (70' Lorieri), Vigilucci. A disp.: Nardi, Pastifiri, Pastorelli, Orsi, Cona. All.: S.Colzi

Res Roma: Parnoffi, Giuliano (64' Graziosi), Liberati, Corrado, Chiappa, Picchi, Simonetti, Caruso (84' Chaid), Greggi, Labate, Natali (60' Pienzi). A disp.: Franco, De Angelis, Pienzi, Chaid, Valentini, Felici, Graziosi. All.: F.Melillo

Ammonita: Lulli (F)

La Res Roma pareggia 2 a 2 sul campo della Fiorentina, ed in virtù della netta vittoria ottenuta nel match di andata, accede per la terza volta consecutiva alla finalissima scudetto del campionato nazionale Primavera, dove incontrerà l'Inter che ha eliminato il Verona.

greggiMister Melillo decide di rinunciare a capitan Palombi, che fa spazio all'altra fuoriquota classe '97 Picchi, e opta per il modulo 4-2-Fantasia, con Greggi, Caruso, Simonetti e Labate che agiscono in attacco, coperte in mediana da Natali e Picchi, e con Liberati, Corrado, Chiappa e Giuliano che compongono la linea difensiva.

La prima conclusione a rete porta la firma di Natali che ci prova dalla distanza all'ottavo minuto; le padrone di casa rispondono al quarto d'ora con un bel diagonale di Vigilucci che sfiora di un soffio il palo. Il match prosegue a ritmi alti, con le due squadre che provano a sbloccare il risultato senza però creare mai reali pericoli ai portieri avversari.
Al ventunesimo è Labate a sbloccare il match con un tiro dai trenta metri che termina la propria corsa alle spalle di Durante.
La risposta viola è affidata a Vigilucci che fa gridare al gol la propria tifoseria sfiorando il palo.
Alla mezz'ora bel diagonale in acrobazia di Simonetti con Durante che devia in corner; cinque minuti dopo Greggi entra in area e manda di un soffio alto, mentre quasi allo scadere è Chiappa di testa a sfiorare il raddoppio.

Nella ripresa ci pensa Greggi a chiudere definitivamente i conti della qualificazione siglando al nono la rete del due a zero con una bella conclusione dal limite.
Con la qualificazione già in tasca e con la testa alla finale, le giallorosse abbassano notevolmente il ritmo mentre le viola nel finale hanno una fiammata di orgoglio e con Vigilucci prima accorciano le distanze e poi pareggiano i conti: due gol fotocopia dai venticinque metri per il talento gigliato che al trentatreesimo e al trentottesimo sorprende Parnoffi e fissa il risultato sul definitivo 2 a 2.

Al triplice fischio esultano le baby giallorosse che entrano nella storia del calcio femminile italiano raggiungendo il traguardo della terza finale scudetto consecutiva: sabato 24 giugno, sempre presso il centro federale "Bozzi" di Firenze, capitan Palombi e compagne affronteranno l'Inter e proveranno a centrare lo storico traguardo del terzo tricolore in tre anni.

"Abbiamo disputato un'ottima partita, concedendo qualcosa alla Fiorentina solo nel finale, quando ormai avevamo la qualificazione in tasca - ha dichiarato il talento romano Giada Greggi - Complimenti alle nostre avversarie che hanno dimostrato nel doppio confronto di essere un'ottima squadra. Ora concentriamoci sulla finale: sappiamo che sarà dura ma ovviamente daremo il massimo perché vogliamo vincere."

 

Ufficio stampa Res Roma

Commento (15) Letture: 1148