Stampa

Res Roma, è tempo di Coppa!

Fermo il campionato di Serie A, la Res Roma si prepara a disputare la delicata sfida con l’Acese, valida per i quarti di finale di Coppa Italia. Gara unica di sola andata, con eventuali calci di rigore in caso di parità, da disputarsi al “Raimondo Vianello” di Roma, sabato 4 Aprile a partire dalle ore 15.

La Res Roma giunge al prestigioso appuntamento dopo aver eliminato Lazio e Asd Roma nel primo turno, il Perugia al secondo, e la Pink Bari nel turno valido per gli ottavi di finale. Le siciliane invece hanno eliminato il Catania, la Ludos Palermo e la Domina Neapolis.

L’Acese quest’anno milita nel campionato di Serie B, ma domenica scorsa ha ottenuto la matematica promozione in Serie A, con tre turni di anticipo, dopo un campionato sempre ai vertici del girone; tante le stelle militanti nel team isolano, tra cui Gioia Masia, Daniela Di Bari, Veronica Privitera e Roberta Giuliano calciatrici di provata caratura tecnica e con tanti anni di Serie A alle spalle, e la giovane bomber Melania Martinovic, tra le stelle emergenti del panorama calcistico italiano.

Res Roma e Acese si sono affrontate in coppa Italia anche lo scorso anno, in terra siciliana: dopo il 2 a 2 al termine dei tempi regolamentari, le capitoline ebbero la meglio sfruttando al massimo la lotteria dei calci di rigore.

A livello di formazione l’Acese dovrà rinunciare a Settecasi, Perotti, Piro e Risina, mentre sono addirittura 9 le assenti tra le giallorosse: alle indisponibili capitan Nagni, Coluccini, Marzi, Nainggolan e Biasotto, si aggiunge l’assenza delle nazionali Caruso e Greggi, impegnate con l’under 17, e Cunsolo e Simonetti, impegnate con l’under 19. In virtu’ di queste convocazioni la Res Roma avrebbe potuto chiedere il rinvio della partita, ma per evitare problemi logistici alle avversarie, la società giallorossa ha deciso, nel pieno rispetto dello stile “fair play” che contraddistingue la società romana, di non chiedere il rinvio e di disputare regolarmente la gara.

Le dichiarazioni pre-gara del tecnico romanista, Fabio Melillo: “Ci attende una gara difficile, contro una formazione che pur militando in Serie b, ha un organico già pronto per la Serie A. Le tante assenze ci condizionano nelle scelte, ma sono convinto che chi scenderà in campo darà il massimo perché vogliamo centrare per il secondo anno consecutivo l’obiettivo semifinale.”

Commento (0) Letture: 1079
Stampa

Coppa Italia: Res Roma - Pink Bari 1-0

Un gol di Simonetti regala la qualificazione alla Res Roma che batte 1 a 0 la Pink Bari e vola ai quarti di finale di Coppa Italia, dove incontrerà l'Acese.

Le giallorosse scendono in campo in formazione largamente rimaneggiata: alle assenti di lungo corso Nagni, Coluccini e Marzi, si aggiungono Pirone, in tribuna per un problema alla caviglia, Morra, Fracassi e Nainggolan, in panchina ma non utilizzabili.

Mister Melillo regala la gioia del debutto dal primo minuto alla quattordicenne Giada Greggi, e schiera Biasotto e Nicosia in attacco accanto a Pittaccio. La prima parte della gara è soporifera, con le due squadre che si affrontano a centrocampo senza mai rendersi pericolose. Il primo brivido giunge solo al venticinquesimo: Simonetti lancia Pittaccio che tutta sola dinanzi a Di Bari spreca malamente.  Alla mezz'ora la Pink perde per infortunio Novellino, che sbatte il ginocchio sulla recinzione dopo uno scontro con Biasotto ed è costretta ad uscire dal campo in barella. Al trentacinquesimo è Simonetti a sprecare un'occasione d'oro a pochi passi da Di Bari. La Pink si rende pericolosa nel finale del primo tempo: sugli sviluppi di un angolo Ciccotti salva sulla linea un possibile autogol di Villani, mentre pochi minuti dopo tocca a Pipitone parare una conclusione di Olivieri. Prima del duplice fischio la Res Roma recrimina un calcio di rigore per un fallo di mano di Akherraze che anticipa Pittaccio toccando la palla con il braccio destro.

La ripresa inizia con la Pink Bari subito pericolosa: korner di Ceci e colpo di testa di Spelic che termina di poco a lato. Da questo momento in poi è solo la Res Roma a creare azioni da rete: al decimo è ancora Pittaccio a rendersi pericolosa ma la giovane giallorossa non supera l'estremo difensore barese; al quarto d'ora Simonetti ci prova dalla distanza; dal ventesimo minuto sale in cattedra la neo entrata Palombi: la giovane under 19 prima mette i brividi a Di Bari con un tiro al volo dal limite, e poi spreca a pochi passi dall'estremo difensore barese con un diagonale deviato in angolo. A nove minuti dalla fine il gol vittoria: scambio Simonetti-Pittaccio-Simonetti e diagonale vincente della principessa giallorossa che mette a segno il gol che vale vittoria e qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia. 

Questo il commento di mister Mellilo: «Abbiamo disputato una grande gara, tenendo conto delle tante assenze, della nostra età media odierna che era di soli 21 anni, e dei meriti della Pink Bari, che ha dimostrato di esser cresciuta e di esser diventata piu competitiva rispetto ad inizio stagione. Abbiamo disputato un primo tempo discreto e una grande ripresa, in cui abbiamo creato tante palle-gol. Ora concentriamoci sul campionato dove sabato saremo impegnati nella trasferta a Cuneo».

 

COPPA ITALIA

Res Roma - Pink Bari 1-0

Marcatrice: 81' Simonetti      

Res Roma:  Pipitone, Colini (81' Ceccarelli), Cunsolo, Greggi, Villani, Gambarotta, Biasotto (84' Fracassi), Simonetti, Nicosia (52' Palombi), Ciccotti, Pittaccio.

A disp.: Caporro, Morra, Spagnoli, Nainggolan. All.: F.Melillo

 

Pink Bari: Di Bari, De Palo, Novellino (32' Pinto), Anaclerio, Trotta, Spelic, Akherraze, Courtney (39' Maffei), Clelland (71'Rogazione), Olivieri, Ceci.

A disp.: Laforgia, Strisciuglio, Paolillo, Libutti. All.: I.Cardone

Arbitro: M.Centi di Viterbo

Ammonizioni: 23' Spelic (B) - 39' Palombi (R)

Commento (1) Letture: 1172
Stampa

Res Roma, Coppa Italia: è la Pink Bari la prima avversaria del 2015

Archiviate le festività natalizie, in casa Res Roma il 2015 inizia con la sfida valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia, che si disputerà il giorno 6 Gennaio presso il campo “Raimondo Vianello”: l’avversario sarà la Pink Bari, che in campionato occupa la quart’ultima posizione con 6 punti in classifica.

Le giallorosse giungono al prestigioso appuntamento dopo aver battuto la Lazio nel primo turno, l’asd Roma nel secondo, e il Perugia nel terzo match della competizione iridata; dal canto suo il Bari è giunto agli ottavi di finale dopo aver eliminato la Salento Donne, l’Apulia Trani ed il Chieti.

Le due squadre si sono già incontrate nella prima giornata di campionato: 4 a 0 il risultato finale a favore delle capitoline, in gol con due volte con Coluccini, e con capitan Nagni e Simonetti.

Mister Melillo dovrà fare i conti con molte probabili defezioni dovute ad acciacchi ed influenze e dovrà rinunciare a Marzi, capitan Nagni e Coluccini, ferme ai bos ormai da diverso tempo.

Le dichiarazioni pre-gara del tecnico giallorosso Fabio Melillo: “Ci attende una gara con diverse incognite, perché quando si riprende dopo un periodo di pausa ci sono sempre diversi punti interrogativi; in questi giorni ci siamo allenati bene anche se abbiamo diversi problemi di formazione, anche abbastanza pesanti. Ci teniamo tanto alla Coppa Italia, dove lo scorso anno abbiamo centrato l’obiettivo per noi storico della semifinale, quindi metteremo tutto per ottenere questa qualificazione al cospetto di una squadra che negli ultimi tempi è molto cresciuta rispetto ad inizio stagione.”

Intanto in casa giallorossa si festeggia il riconoscimento ottenuto dal portiere Rosalia Pipitone, inserita nella top 11 della stagione 2013-2104 dal sito calciodonne.it, e premiata come miglior portiere d’Italia; Sono molto felice di aver ricevuto questo premio – ha dichiarato l’estremo difensore giallorosso - è un premio importante che mi darà uno stimolo in più a continuar a far bene; sinceramente non me l’aspettavo. Ringrazio mister Fabio Melillo, il mio preparatore Patrizi, il mio ex preparatore vecchietto (ma giovane dentro) Paraskevas, le mie compagne, tutto lo staff Res e i nostri tifosi, che mi hanno sempre sostenuto in questi anni. Ringrazio anche i mister che mi hanno votato; dedico il premio alla mia famiglia, ai miei amici e soprattutto alle mie sorelle.”

 

Commento (0) Letture: 1109
Stampa

RES ROMA – PERUGIA 2-0

Due gol e un grande match, così bomber Pirone si presenta al pubblico giallorosso!

Due gol del bomber Valeria Pirone, all’esordio assoluto con la maglia giallorossa, consentono alla Res Roma di battere il Perugia per 2 a 0, nel match valido per il secondo turno di Coppa Italia, e di accedere al turno successivo dove le capitoline affronteranno la Pink Bari, che ha battuto il Chieti con lo stesso risultato.

Mister Melillo continua a mescolare le carte, lascia in panchina Ciccotti e Fracassi, e manda in campo dal primo minuto Pipitone tra i pali, Colini, Morra, Cunsolo e Gambarotta in difesa, Villani, Nainggolan e Simonetti a centrocampo, con Coluccini che gioca alle spalle del tandem d’attacco Pirone-Nagni.

Le giallorosse partono bene, sfiorano subito il gol con un calcio di punizione di Coluccini, e passano in vantaggio al nono minuto, grazie ad una prodezza di Valeria Pirone, che da fuori area manda la palla alle spalle di Monsignori. Le padrone di casa provano subito a raddoppiare, ma le conclusioni di Nagni e della stessa Pirone terminano di poco a lato.

Nella ripresa le romaniste chiudono il Perugia nella propria metà campo e collezionano palle-gol: al quarto Simonetti manda alto da pochi passi, qualche minuto dopo è ancora la giovane giallorossa a sprecare da pochi passi; al ventesimo ci prova la neo-entrata Pittaccio, emulata da Nagni tre minuti dopo. La rete del meritato raddoppio giunge alla mezz’ora della ripresa, ed è ancora Valeria Pirone, sugli sviluppi di un korner, a gonfiare la rete perugina e a siglare il gol del definitivo due a zero per le giallorosse.

Le parole del tecnico della Res Roma, Fabio Melillo: “Abbiamo fatto un passo avanti rispetto alla gara di domenica scorsa, a tratti abbiamo ritrovato fluidità di gioco, anche se dobbiamo chiaramente ancora migliorare questa fase, se vogliamo fare il salto di qualità. Mi è sembrato di vedere voglia di capire e migliorarsi, e questo è un aspetto positivo per l’inizio del campionato. In fase difensiva non abbiamo corso rischi, forse le ragazze meritavano anche un risultato un po’ piu’ ampio, ma bisogna fare i complimenti all’applicazione e alla voglia di non mollare che ha dimostrato il Perugia.”

Le giallorosse torneranno in campo Sabato 4 Ottobre, ore 15.00, sempre tra le mura amiche del campo “Raimondo Vianello”, per affrontare la Pink Bari, nel match valido per la prima giornata del campionato nazionale di Serie A.

RES ROMA – PERUGIA 2-0

Marcatrice: 9° e 76° Pirone

Res Roma: Pipitone, Colini (68' Ciccotti) Cunsolo, Gambarotta (84' Fracassi), Villani, Morra, Nainggolan, Coluccini, Simonetti (56' Pittaccio), Nagni, Pirone. A disp.: Caporro, Nicosia, Biasotto, Ceccarelli. All.: F.Melillo

Perugia: Monsignori, Bianchi (15' Montero), Ricci (73' Spepperi), C.Fiorucci, Saravella, Borsellini, Natalizi, Brozzetti, G.Fiorucci (61' Alessi), Narcisi, Pellegrino. A disp.: Cuchiarini, Mariotti, Vinciarelli, Ceccarelli. All.: V.Belia

Ammonizioni: Coluccini e Cunsolo per la Res Roma; Alessi, Bronzetti e Borsellini per il Perugia

Arbitro: E.Pagano di Torre Annunziata

Commento (0) Letture: 1561
Stampa

SECONDO TURNO DI COPPA: NELLA RES ROMA DEBUTTA IL BOMBER PIRONE!

Dopo le due vittorie in Coppa Italia nelle stracittadine romane, la Res Roma torna in campo Domenica prossima per affrontare il Perugia, nel match valido per il secondo turno di Coppa Italia.

Mister Melillo potrà contare sul rientro di Pittaccio e soprattutto sulla disponibilità del bomber Pirone, che potrà finalmente esordire con la maglia giallorossa, dopo aver scontato la squalifica di due turni patita nella scorsa stagione.

Probabile la conferma del modulo 4-3-3, con poche certezze e tanti ballottaggi, vista l’ampia rosa di ottime calciatrici a disposizione del tecnico romanista.

Il Perugia è reduce dal doppio pareggio contro la Jesina, e si è qualificato in virtu’ del maggior numero di reti siglato in trasferta; lo scorso anno le umbre erano in Serie A e hanno perso entrambi gli scontri diretti contro le giallorosse. Rispetto alla scorsa stagione hanno perso pedine importanti come Pugnali e Ceccarelli, ma possono contare su un vivaio di primo livello, che ha portato le perugine a vincere lo scudetto Primavera 2013-2014.

Le parole del tecnico romano, Fabio Melillo: “Mi aspetto una crescita nelle qualità del gioco: le ragazze devono capire rapidamente che le scelte delle giocate sono fondamentali, quindi serve più concentrazione. Farà il suo esordio Valeria pirone che per noi è elemento importante. Abbiamo voglia di regalare una bella partita al nostro pubblico

Inizio gara ore 15.30, campo "Raimondo Vianello", via Norma 7.

 

Commento (0) Letture: 1390