Stampa

Coppa ITALIA

COPPA ITALIA

 

PRIMO TURNO

Andata
Res Roma - Lazio 8-0

Marcatrici: 17° e 55° Caruso – 35° Palombi – 66° e 84° Coluccini – 67°, 86° e 92° Martinovic

 Ritorno
Lazio - Res Roma 0-3

Marcatrici: 55° Biasotto - 68° Simonetti - 896 Martinovic

 

 

 

Commento (4) Letture: 2187
Stampa

Tempo di Coppa Italia per la Res Roma Move Up

Con la serie A ferma per gli impegni azzurri, il calcio femminile italiano si prepara al week end dedicato alla Coppa Italia, e per la Res Roma Move Up è il momento di ospitare il Catania, nel match valido per il secondo turno della competizione iridata.

Le giallorosse giungono all'appuntamento dopo aver vinto il girone eliminatorio collezionando due vittorie ed un pareggio contro le altre squadre romane partecipanti ai campionati nazionali.
Discorso identico per le rossoblu catanesi che hanno vinto il girone siciliano.

In casa Res Roma Move Up sicura le assenze di Coluccini e di Labate, e con molta probabilità mister Melillo darà spazio a quelle calciatrici che finora hanno collezionato meno minuti di gioco, dando loro la possibilità di dimostrare che meritano la maglia giallorossa.

Le dichiarazioni pre gara del tecnico romano Fabio Melillo: "Abbiamo voglia di passare il turno perché è una competizione a cui teniamo in maniera particolare, e soprattutto ci serve per migliorare alcune nostre prerogative, alcuni nostri aspetti tecnici che miglioreranno giocando. Quindi è un test importante che affronteremo con voglia e determinazione. Il resto delle ragazze sono disponibili, si  sono bene allenate questa settimana e hanno voglia di superare il momento che ci ha visto fino ad ora raccogliere meno di quello che meritavamo pur non brillando al 100%. Quindi c’è voglia di fare e sono sicuro che sabato le ragazze sul campo dimostreranno di essere squadra di rango”.

Inizio gara ore 14.30 - centro sportivo Savio, campo "R.Vianello" - ingresso gratuito.

 

Ufficio stampa Res Roma Move Up

 

 

Commento (0) Letture: 833
Stampa

Coppa Italia: RES ROMA - ROMA XIV 7-0

Marcatrici: 28° Coluccini - 36° Labate - 41° e 45° Nagni - 75° Palombi - 78° Picchi - 89° Greggi

Res Roma: Pipitone, Marzi, Gambarotta, Ciccotti (56° Palombi), Mancini, Greggi, Di Giammarino (75° Picchi), Coluccini, Labate (71° Nicosia), Nagni, Fracassi. A disp.: Caporro, Savini, Colini, Biasotto. All.: F.Melillo

Roma XIV: Natalucci, S.Boldrini, De Luca (53° Loddo), N.Novelli (61° Genovese), Maurelli, Vittori, Ragnoli (67° Panichi), G.Boldrini, Foschi, Sciarretti, E.Novelli. A disp.: Quartullo. All.: Martini.

Ammonita: Nicosia (RR)

Nettissima vittoria della Res Roma che non lascia scampo alle cugine della Roma XIV, battute con un inequivocabile 7 a 0, e chiude in vetta il girone di qualificazione valido per il primo turno di Coppa Italia.

L'avvio di gara non è entusiasmante e il match si accende solo dal quindicesimo minuto quando viene annullato un gol a Di Giammarino per un sospetto fuorigioco; al ventesimo ci prova Capitan Nagni dalla distanza, mentre 5 minuti dopo tocca a Labate sfiorare il gol con Natalucci che si salva in korner.

Al ventottesimo il gol che sblocca il match: punizione dalla distanza di Coluccini e palla che termina alle spalle dell'estremo difensore ospite. Al trentaseiesimo il raddoppio: lancio di Coluccini per Greggi che serve l'accorrente Labate che da pochi passi firma il raddoppio. Sulle ali dell'entusiasmo sale in cattedra il bomber Nagni che prima firma il tris dalla distanza e poi sigla il poker superando Natalucci e depositando la palla in rete.

Nella ripresa il copione non cambia e il match resta un monologo della Res Roma che sfiora più volte il gol con Nagni, Greggi, Ciccotti e la neo entrata Palombi, che al terzo tentativo batte Natalucci e sigla il 5 a 0. Alla mezz'ora c'è gloria anche per Picchi che di testa firma la sesta rete, mentre nel finale è Greggi dal limite a mettere a segno la rete del definitivo 7 a 0 per la Res Roma che vola da capolista al secondo turno di Coppa Italia.

Da segnalare il rientro di Marzi, lontana da gara ufficiali da tantissimo tempo e già in un buono stato di forma.

Soddisfatto il tecnico della Res Roma, Fabio Melillo: “Nei primi venti minuti eravamo lenti nel proporci, ma poi abbiamo alzato il ritmo e dopo il meritato vantaggio siglato da Coluccini, è nata un'altra gara, con tanto movimento e tante giocate di alta qualità; una risposta importante che ci fa chiudere un ciclo di 4 partite con 14 reti realizzate e solo una subita su calcio di rigore. Un passo in avanti rispetto alle ultime uscite: abbiamo trovato un assetto piu' congeniale, e il tempo ci darà se ci sarà un riscontro a questo, già dalla prossima gara contro il San Zaccaria, avversario di altro spessore rispetto alla Roma XIV. Siamo una squadra che sta crescendo piano piano, com'è ovvio che sia, che dà risposte quando ci sono dei periodi appannamento; siamo una squadra particolare e abbiamo bisogno di tante componenti per crescere, ed oggi dobbiamo ringraziare il nostro strepitoso pubblico che ci ha incitato dal primo all'ultimo minuto, dandoci morale, e viziandoci con un calore e un amore che non sono riscontrabili da altre parti."

Commento (0) Letture: 867
Stampa

RES ROMA, DOMENICA ALTRA STRACITTADINA DI COPPA

Fermo il campionato di Serie A per gli impegni della nazionale maggiore di Antonio Cabrini, la Res Roma si prepara a disputare la terza gara del primo turno di Coppa Italia contro le cugine della Roma XIV.

Le giallorosse di mister Melillo guidano il girone a pari punti con l'Asd Roma, mentre la Roma XIV segue ad un solo punto di distanza; 4 i punti conquistati dalla Res Roma, frutto della vittoria nel derby contro la Lazio e del pareggio contro l'Asd Roma, 3 i punti delle ospiti che hanno battuto la Lazio nell'ultima giornata di Coppa.

Diversi problemi di formazione per mister Melillo che dovrà valutare le condizioni di Ciccotti, Marzi e Simonetti, e dovrà fare a meno di una tra Caruso e Greggi, mentre potrà contare sul recupero di Claudia Palombi, assente domenica scorsa contro il Sud Tirol.

Per passare il turno alla Res Roma può bastare un pari ma per chiudere il girone al primo posto, Capitan Nagni e compagne devono assolutamente vincere e sperare in una migliore differenza reti rispetto all'Asd Roma.

Le dichiarazioni del tecnico della Res Roma, Fabio Melillo: “La Roma XIV è un'ottima squadra, con diverse giocatrici di buon livello che conosciamo molto bene, e che giocavano nel Civitavecchia e nel Fiano Romano; hanno il meglio di quelle squadre e sono certo che faranno un ottimo campionato, come già dimostrato all'esordio in campionato e nelle prime due gare di Coppa. Per noi non sarà una partita semplice: abbiamo voglia di cominciare a giocare con una produttività diversa, la condizione sta crescendo, quindi ci avviamo a questa gara con tanta fiducia e con la voglia di passare il turno, onorando la Coppa Italia, competizione a cui teniamo tantissimo da sempre.”

Inizio gara ore 16.30 - Centro Sportivo SAVIO - campo "Raimondo Vianello" - ingresso gratuito

Domenica 25 Ottobre, alle ore 9, in campo anche il team Giovanissime, che affronterà i pari età maschietti del Quadraro Cinecittà, nel match valido per la seconda giornata di campionato.

Commento (0) Letture: 625
Stampa

RES ROMA - ASD ROMA 0-0

Termina a reti bianche la stracittadina giallorossa

Opaca prestazione della Res Roma che non và oltre lo 0 a 0 nel match contro le cugine dell’Asd Roma, valido per la seconda giornata del primo turno di Coppa Italia.

Mister Melillo deve ancora rinunciare a Ciccotti, Marzi e Caruso, e manda in campo dal primo minuto Pipitone tra i pali, Colini, Biasotto, Gambarotta e Savini in difesa, Greggi, Coluccini, Fracassi e Simonetti a centrocampo, con Capitan Nagni e Palombi in attacco.

Le padrone di casa cercano di fare la gara ma le ospiti si difendono bene e provano in contropiede ad impensierire la porta difesa da Pipitone. La prima azione da gol è di marca ospite, con Proietti che dalla distanza manda alto. La Res Roma risponde con un sinistro di capitan Nagni parato da Melis.

Pochi i sussulti nel match, giocato soprattutto a centrocampo: al ventiseiesimo Pipitone devia in corner un bel tiro di Castiello, e sugli sviluppi del calcio d’angolo ci pensa Biasotto a salvare sulla linea un tiro dalla distanza della ex Pittaccio.

Alla mezz’ora Simonetti mette i brividi a Melis direttamente su calcio piazzato; nel finale del primo tempo l’occasione più ghiotta capita sui piedi di Palombi alla quale si oppone Melis con un grande intervento.

Nella ripresa Palombi è costretta a lasciare il posto a Picchi per un problema alla caviglia; l’Asd Roma ci prova al quinto con un tiro dai quaranta metri di Volpi e qualche minuto dopo con conclusione di Iole deviata in korner di Pipitone.

L’innesto di Nicosia al quarto d’ora dona fluidità alla manovra della Res Roma che inizia a trovare i varchi giusti nella difesa ospite: Nicosia semina il panico in almeno tre occasioni, senza però troppa fortuna. Le occasioni migliori capitano sui piedi di Coluccini e Proietti, ma Melis e Pipitone dimostrano tutte le loro qualità e il risultato non cambia. Al triplice fischio esultano le ospiti per esser uscite indenni dal difficile campo della Res Roma.

Le dichiarazioni del tecnico romano, Fabio Melillo: “E’ stata una partita intensa, con le due squadre che si sono fronteggiate con grande dispendio fisico, cercando di esser corti e chiudendo ogni spazio. Sapevamo che sarebbe stata una gara ostica, le ragazze hanno fatto quello che avevamo chiesto, cercando di giocare palla velocemente e senza personalismi; da questo punto di vista sono soddisfatto. Il secondo tempo lo abbiamo fatto quasi tutto nella loro metà campo ma ci è mancato il guizzo finale. Complimenti a tutte le ragazze scese in campo, che hanno disputato una gara corretta. E’ stato un test utile in funzione del debutto in campionato di Domenica prossima.”

RES ROMA – ASD ROMA 0-0

Res Roma: Pipitone, Colini, Gambarotta, Savini, Greggi, Simonetti, Biasotto, Coluccini, Palombi, Nagni, Fracassi. A disp.: Spagnoli, Picchi, Simeone, Nicosia, Mancini, Labate, Di Giammarino. All.: F.Melillo

Asd Roma: Melis, Capparelli, Bevilacqua, Ferrazza, Lucci, Volpi, Pedullà (13° Visentin), Carosi (27° De Vecchis) , Pittaccio, Proietti, Castiello (37° Monaco). A disp: Casaroli, Santoloci, Cortelli, Ciccarelli. All.: A.Seleman

Arbitro: Notarangelo di Cassino

Ammonite: Simonetti (RR) – Castiello – Santoloci (R) 

Commento (0) Letture: 794
Stampa

COPPA ITALIA: LAZIO WOMEN – RES ROMA 1-7

Gara senza storia, troppo forti le giallorosse per la Lazio del neo presidente Lotito

Debutto con i fiocchi per la Res Roma calcio femminile che tiene a battesimo la nuova Lazio Women del presidente Lotito nel primo match di Coppa Italia, ed espugna il "Felsini" di Formello con un perentorio 7 a 1.

Troppo ampio il divario tra le due squadre con le giallorosse che dimostrano di essere da serie A, palcoscenico che le vede protagoniste da ormai diversi anni. Mattatrice della serata il bomber Claudia Palombi che dimostra di avere lo stesso DNA del fratello Simone, bomber della Lazio maschile, mettendo a segno 3 delle 7 reti delle ospiti.

Mister Melillo deve fare a meno di Caruso e Marzi e manda in campo dal primo minuto Pipitone tra i pali, Biasotto, Colini, l'ex di turno Savini e Gambarotta in difesa, Fracassi, Simonetti, Coluccini e Greggi a centrocampo, con Palombi e Capitan Nagni in attacco.

La Res Roma impone subito la propria superiorità e al primo minuto sfiora il gol con Palombi, il cui tiro di prima intenzione si stampa sulla traversa; passano due minuti e ci prova Coluccini dalla distanza, emulata subito dopo da Greggi, ma entrambe le conclusioni terminano fuori.

Al sedicesimo minuto il gol che sblocca il match: lungo lancio di Gambarotta per Palombi che di testa supera Sarnataro e firma il primo gol del derby, ed il primo gol della stagione 2015/2016 per la Res Roma.

Al ventunesimo il raddoppio: Greggi serve Simonetti che di tacco mette la palla al centro per l’accorrente Coluccini che di prima intenzione gonfia per la seconda volta la porta di Sarnataro.

Le padrone di casa hanno un sussulto di orgoglio ed al ventesimo accorciano le distanze con Berarducci, che si procura e trasforma il penalty che vale il temporaneo 1 a 2, ma la gioia delle biancocelesti dura solo un minuto, il tempo necessario a Palombi per trasformare in gol un assist di Coluccini.

Sul tre a uno per le ospiti le azioni si susseguono: al trentaduesimo ci prova capitan Nagni, mentre al trentacinquesimo e al quarantesimo Simonetti sfiora il gol con due belle conclusioni dalla distanza, entrambe deviate in angolo dal numero 1 biancoceleste; sul finale della prima frazione la Lazio va vicinissima al gol con Berarducci, la cui conclusione a rete è salvata sulla linea da Savini.

Nella ripresa la Lazio crolla e la Res Roma dilaga: al primo minuto è ancora Palombi ad andare in gol su assit di Nagni, mentre al settimo ci pensa Greggi direttamente su punizione a firmare il 5 a 1.

Al quarto d’ora è il turno di Simonetti che dalla distanza trafigge Sarnataro, mentre due minuti dopo l’arbitro annulla un gol a capitan Nagni per un sospetto fuorigioco. Passano ancora pochi minuti e c’è gloria anche per la neo entrata Nicosia, che si procura e trasforma il rigore che vale il definitivo 7 a 1 per la Res Roma.

Le parole del tecnico della Res Roma, Fabio Melillo: “Abbiamo fatto una buona partita e quindi anche un buon test per ritrovare il ritmo di una partita vera che ci mancava da tantissimo tempo; le ragazze hanno dimostrato che quando muovono palla rapidamente a uno o due tocchi, hanno idee chiare e creano ottime trame di gioco. Nella parte finale del primo tempo abbiamo ecceduto in qualche preziosismo mentre voglio che ci sia una capacità corale di gioco completamente diversa. Il secondo tempo fa meno testo, perché le ragazze della Lazio, a corto di preparazione, hanno mollato un pò permettendoci di dilagare, anche in maniera fin troppo semplice. Mi complimento comunque con le ragazze della Lazio, che si sono affacciate ad un nuovo mondo e lo hanno fatto tenendo il campo in maniera dignitosa, pur sapendo di esser a corto di preparazione e giocatrici. Auspico che il calcio dei professionisti riesca a prender esempio dalla dignità con cui le ragazze si comportano e cercano di fare risultato in campo. Mi ha fatto piacere poter rivedere in campo dopo due anni di assenza Berarducci, calciatrice di spessore e di livello.”

LAZIO WOMEN – RES ROMA 1-7

Marcatrici: 16° - 30° 46° Palombi (RR) – 21° Coluccini (RR) – 29° Berarducci (L) – 52° Greggi (RR) – 61° Simonetti (RR) – 67° Nicosia (RR)

 

Res Roma: Pipitone, Colini, Gambarotta, Savini (57° Picchi), Greggi, Simonetti, Biasotto, Coluccini (79° Simeone), Palombi (67° Nicosia), Nagni, Fracassi. A disp.: Pagano, Cela, Mancini, Di Giammarino. All. F.Melillo

Lazio Women: Sarnataro, Schiavi, Lommi, Latini, Autili, Sette, Corradino, Santoro, Coletta, Berarducci, Celli. A disp.: Mari, Angelini Fanelli, Olivieri. All. De Cosmi.

Arbitro: N.Tchato di Aprilia

Commento (0) Letture: 742