Stampa

Coppa Italia: Pink Bari - Res Roma 5-3 (d.c.r.)

Pink Bari: Aprile, Di Bari, Quazzico, Novellino, Soro, Manno (64' Rogazione), Ceci, Piro, Bassano, Strisciuglio, Parascandolo. A disp.: Sforza, Montemurro, Maffei, Bitetto, Rogazione, Cangiano, Marino. All.: R.D'Ermilio

Res Roma: Pipitone, Colini (85' Di Giammarino), Mosca ( 62'Labate), Picchi, Fracassi, Ciccotti, Greggi, Simeone, Martinovic, Nagni, Simonetti. A disp.: Parnoffi, Romanzi, Coluccini, Liberati, Natali. All.: F.Melillo

Arbitro: Signorelli di Paola

Ammonite: Mosca - Labate (R) Parascandolo  (B)

Sequenza rigori:

PINK BARI

Ceci GOL

Bassano GOL

Rogazione GOL 

Parascandolo GOL

Piro GOL

RES ROMA 

Di Giammarino PARATO 

Ciccotti GOL

Simonetti GOL

Labate GOL

Lotteria dei rigori fatali per la Res Roma che saluta la Coppa Italia 2016-17 per mano della Pink Bari, perfetta dal dischetto: dopo lo 0 a 0 dei minuti regolamentari decide il discorso qualificazione l'errore dagli undici metri di Di Giammarino, che si fa parare il tiro da Aprile. Il team barese, che oggi ha dimostrato di meritare il ritorno in Serie A, ora affronterà la Fiorentina, che ha eliminato il Nebrodi. Per le giallorosse adesso testa e cuore all'impegno di mercoledì nel campionato Primavera e soprattutto al rush finale del campionato di Serie A, con la Res Roma che può ancora ambire al terzo posto in classifica.

Mister Melillo deve fare a meno di Caruso, impegnata con la nazionale under 19, e delle infortunate Spagnoli, Savini, Giuliano e Coluccini, e si affida all'inedito  modulo 3-3-2-2, con Pipitone tra i pali, Ciccotti, Colini e Mosca in difesa, Picchi, Simeone e Fracassi in mediana, e con Greggi e Simonetti alle spalle del tandem d'attacco Martinovic - Nagni.

I primi pericoli li crea Nagni, che prima si libera di un'avversaria e serve al centro per Martinovic, anticipata di un soffio da Novellino, e poi sfiora il palo con un tiro da dentro l'area di rigore. Al decimo minuto corner di Simonetti e colpo di testa di Fracassi agevolmente parato da Aprile. Al quarto d'ora grande occasione per Simonetti che su assist di Nagni si ritrova a un metro dalla porta di Aprile, che respinge di piede salvando la porta biancorossa.

Passa un minuto ed è la Pink a rendersi pericolosa con un tiro dal limite deviato in angolo dalla retroguardia capitolina.

Con il passare dei minuti le padrone di casa prendono le misure alle ospiti e bisogna attendere la mezz'ora per registrare una nuova occasione da gol, griffata Piro, che sfiora il palo con un gran bel tiro a giro dal vertice dell'area.

Al quarantunesimo lancio di Greggi per Simeone che al volo costringe Aprile ad un difficile intervento; due minuti dopo tiro da quaranta metri di Ciccotti e palla fuori di un soffio.

Nella ripresa pronti via e subito palla gol per la Res Roma: discesa sulla destra di Greggi e cross al centro per Martinovic che di prima intenzione gira in porta, con Aprile che compie un grande intervento deviando in corner; immediata la risposta della Pink con Ceci che sfiora il palo con una bella conclusione al volo da dentro l'area. Al nono Nagni s'invola sulla fascia destra ed effettua un tiro cross che attraversa tutta la linea di porta, con Martinovic che manca di un soffio il tap - in vincente.

La Pink Bari prova a rendersi pericolosa in un paio di circostanze senza però mai inquadrare la porta difesa da Pipitone.

Al ventitreesimo punizione di Nagni, colpo di testa di Picchi e palla tra le braccia di Aprile; un minuto dopo Greggi serve Martinovic il cui tiro da dentro l'area è debole e centrale.

Al trentaquattresimo è la traversa a negare la gioia del gol a Picchi, che con un bel tiro dal limite mette i brividi alla retroguardia barese. Le ultime due occasioni dei tempi regolamentari capitano sui piedi di Simonetti ma entrambe le conclusioni della centrocampista giallorossa terminano fuori.

Dopo 4 minuti di recupero l'arbitro decreta l'inizio della lotteria dei rigori: dal dischetto risulta fatale l'errore di Di Giammarino, il cui tiro è parato da Aprile; le calciatrici baresi centrano sempre il bersaglio e portano la Pink alla sfida contro la Fiorentina valida per i quarti di finale di Coppa Italia.

Le dichiarazioni post gara del tecnico romano Fabio Melillo: "Le statistiche dicono che abbiamo tirato 18 volte in porta, contro le 2 della Pink Bari: pur non essendo stati brillanti avremmo meritato di passare il turno, ma non siamo stati concreti e cinici sotto porta. Poi dal dischetto può succedere di tutto e stavolta ci è andata male. Ora concentriamoci sulla gara del team Primavera e sul rush finale di campionato."

Commento (0) Letture: 1075
Stampa

SABATO DI COPPA ITALIA: C’E’ BARI – RES ROMA

Fermo il campionato di Serie A, il calcio femminile italiano si dedica alla Coppa Italia, con le gare del terzo turno: la Res Roma scenderà in campo sabato prossimo sul difficile campo del Bari, nel match che andrà di scena a Bitetto a partire dalle 15.30.

Le giallorosse militano in Serie A dove occupano la quinta posizione del ranking, mentre il Bari è la seconda forza del girone D di Serie B: nell’ultima di campionato capitan Nagni e compagne hanno battuto 3 a 0 la Jesina, mentre il Bari ha espugnato Latina con lo stesso risultato.

Bari e Roma si sono incontrate per la prima volta qualche anno fa in A2, nella stagione che portò le giallorosse in serie A: per capitan Nagni e compagne fu una stagione da incorniciare, con tutte vittorie ed un unico pareggio, proprio contro le biancorosse. In seguito 4 confronti in A, 2 vittorie per la Res, 1 pareggio ed una vittoria per la Pink, e altre due volte in Coppa Italia, dove i match disputati sempre a Roma hanno visto trionfare le capitoline.

Le ragazze di mister Melillo sono giunte all'appuntamento del terzo turno dopo aver eliminato la Lazio e il Napol Dream Team, mentre il Bari ha eliminato la Salento Women Soccer e l'Apulia Trani.

La gara sarà unica con rigori in caso di parità al termine dei 90 minuti regolamentari: la vincente affronterà la Fiorentina, che ha già passato il turno eliminando il Nebrodi.

Mister Melillo dovrà fare a meno di Caruso, impegnata con la nazionale under 19, e di Savini, mentre saranno da valutare fino al riscaldamento pre gara, le condizioni di altre giocatrici non in perfetta forma.

Le dichiarazioni pre gara del tecnico della Res Roma, Fabio Melillo: “Andiamo a Bari con la voglia di passare il turno ,abbiamo voglia di giocare il più possibile per vivere questo gruppo e questa stagione prolungandola il più possibile. C'è sempre tanta soddisfazione nel vederle allenarsi con tanto impegno, sappiamo di incontrare una squadra forte che quest’anno ha quasi solo vinto, quindi forti di testa e di convinzione; sarà l’ennesima prova di maturità per le nostre ragazze. Questo è un mondo che va aggredito negli obiettivi perché si gioca troppo poco, vorremmo divertirci di più, almeno allungare un po' con dei gironi la coppa Italia, non sono d accordo con questi format ristretti, speriamo di andare avanti anche per garantirsi ulteriori partite.”

 

COPPA ITALIA - TERZO TURNO - PROGRAMMA GARE

GARE DA GIOCARE

01-04-2017 15:00 Novese - Mozzanica 0-4

02-04-2017 12:00 Nebrodi - Fiorentina 0-5

DA GIOCARE

08-04-2017 15:30 Pink Bari - Res Roma

12-04-2017 15:30 Unterland Damen - San Zaccaria

12-04-2017 15:30 Empoli Ladies - Chieti

12-04-2017 18:00 Azalee - Brescia CF

13-04-2017 20:30 Agsm Verona - Fimauto Valpolicella

25-04-2017 15:00 Inter Milano - Tavagnacco

Commento (0) Letture: 394
Stampa

TEMPO DI COPPA ITALIA PER LA RES ROMA: AL “BRASILI” ARRIVA IL NAPOLI DREAM TEAM

Fermo il campionato di Serie A, il calcio femminile punta i fari sulla Coppa Italia, con le gare del secondo turno, e per la Res Roma l’avversario sarà il Napoli Dream Team.

Capitan Nagni e compagne sono giunte al secondo turno dopo aver eliminato la Lazio nel primo match della stagione, mentre le campane hanno eliminato le cugine del Carpisa Napoli.

Il Napoli Dream Team partecipa al campionato di Serie B, girone D, in cui occupa la penultima posizione con 13 punti; per le giallorosse invece, al quarto anno in serie A, i punti sono 27, e valgono la quinta posizione nel ranking del massimo campionato femminile. Nell’ultimo week end la Res Roma ha pareggiato a reti bianche contro il San Zaccaria, mentre il Napoli Dream Team ha pareggiato 2 a 2 contro il Latina.

Il regolamento della coppa Italia prevede una gara “secca”, con calci di rigore in caso di parità nei 90 minuti regolamentari.

Mister Melillo dovrà rinunciare alle nazionali Greggi e Caruso, alle infortunate Savini e Ciccotti, mentre è in forte dubbio la presenza di Martinovic, uscita malconcia dalla gara contro il San Zaccaria.

Le dichiarazioni del tecnico romano Fabio Melillo, in vista del match di Coppa Italia: “Cercheremo di fare un po’ di cambiamenti, dando spazio a chi ha giocato meno, questo sempre dovendo rispettare l’avversario, che tra l’altro sembra aver superato un periodo brutto: infatti domenica scorsa hanno pareggiato con il Latina terzo in classifica. Queste sono gare tranello che bisogna affrontare con lo stesso entusiasmo e concentrazione che metteranno loro; ci teniamo ad andare avanti in coppa, abbiamo voglia di sfruttare fino in fondo qualsiasi opportunità che possa lasciare il segno in questa stagione. Arriva un periodo carico di impegni tra coppa, campionato, torneo Arco di Trento e Primavera, e servono assolutamente voglia e determinazione.”

IL PROGRAMMA COMPLETO DEL 2° TURNO

Real Meda-Azalee

Inter Milano-Permac Vittorio Veneto

Tavagnacco-Padova

Fimauto Valpolicella-Castelvecchio

Azzurra San Bartolomeo-Unterland Damen

New Team Ferrara-Empoli Ladies

Res Roma-Napoli Dream Team

Pink Bari-Apulia Trani

GARE GIA’ GIOCATE

San Bernardo Luserna-Novese 1-2

Mozzanica-Cuneo 2-0

Grifo Perugia-San Zaccaria 1-2

Roma-Chieti 2-5

Pro San Bonifacio-AGSM Verona 0-4

Fiorentina Women’s-Atletico Oristano 3-0 (a tav.)

Nebrodi-Roma XIV Decimoquarto 2-1

 

Commento (2) Letture: 724
Stampa

Lazio Woman - Res Roma 0-3 (And. 0-8)

Coppa Italia

Primo turno - gara di ritorno

 

Lazio Woman - Res Roma 0-3 (And. 0-8)

Marcatrici: 55' Biasotto - 68' Simonetti - 89' Martinovic

Lazio: Sarnataro, Spagnuolo, De Luca, Vaccari, Angelini, Casali, Santoro, Sette, Coletta, Corradino (46' Autili), Lombardozzi. A disp.: Palmieri, Lommi. All.: De Cosmi

Res Roma: Parnoffi, Colini, Simeone (60' Spagnoli), Ciccotti, Biasotto, Fracassi, Coluccini (77' Di Giammarino), Simonetti, Labate (66' Palombi), Nagni, Martinovic. A disp.: Pipitone, Giuliano, Savini, Picchi. All.: F.Melillo

Arbitro: Castellone di Napoli

Ammonite: Sette (L) - Spagnoli (RR)

La Res Roma vince anche il derby di ritorno contro la Lazio, ed accede al secondo turno di Coppa Italia.  Tre gol, tutti nella ripresa e un match a ritmi bassi ma a senso unico: apre Biasotto, chiude Martinovic, intervallati da una prodezza di Simonetti e da diverse occasioni da gol non finalizzate dalle giallorosse.

Mister Melillo deve fare a meno delle azzurrine Greggi e Caruso, e regala la gioia del debutto alla promettente Parnoffi, in campo dal primo minuto al posto di Pipitone: il 4 - 2 - 4 del tecnico romano si completa con Simeone, Fracassi, Colini e Ciccotti in difesa, Simonetti e Coluccini a centrocampo, e con Biasotto, Martinovic, Labate e capitan Nagni in attacco.

Il primo tempo si gioca ad una porta sola con la Res Roma che domina ma non riesce a concretizzare, e con la Lazio che non crea nemmeno un'occasione da gol, lasciando inoperosa Parnoffi.

Al quinto è capitan Nagni a creare il primo brivido, sfiorando la traversa direttamente da calcio piazzato; due minuti dopo è ancora il bomber giallorosso a sfiorare il gol con un bel sinistro da buona posizione; al quarto d'ora ci prova Martinovic ma Sarnaturo devia in angolo; pochi minuti dopo l'estremo difensore laziale si ripete su Coluccini che ci prova dal limite. Al ventesimo Simonetti serve Biasotto che manda fuori mentre qualche minuto dopo Nagni serve Martinovic che da pochi passi manda alto. Nel finale il forcing sella Res produce altre quattro nitide occasioni da rete, ma Biasotto, Martinovic, Nagni e Simonetti non concretizzano e il risultato della prima frazione resta inchiodato sullo zero a zero.

Nella ripresa il copione non cambia e finalmente al decimo il risultato si sblocca: corner di Simonetti e tiro dalla distanza di Biasotto che con un destro chirurgico batte Sarnataro e sigla l'uno a zero. Passano tredici minuti e giunge il raddoppio: Simonetti ruba palla a centrocampo, s'invola sulla fascia e da posizione defilata batte l'estremo difensore laziale, con un bel destro che colpisce la parte interna del palo e termina in rete.

Pochi minuti dopo e' ancora Simonetti a sfiorare il gol in altre due occasioni: lancio di Martinovic, preciso stop e tiro deviato in angolo; corner dalla destra e palla sulla traversa.

All'ottantesimo l'unico sussulto della Lazio in tutta la gara: tiro di Sette, respinta corta di Parnoffi, e tiro finale di Santoro, debole e centrale, facile preda di Parnoffi. Nel finale assist della neo entrata Palombi per Martinovic che stoppa di petto e di destro infila Sarnaturo, firmando il gol del definitivo tre a zero.

Non molto soddisfatto il tecnico romano Fabio Melillo: "Complice forse il risultato largo dell'andata, abbiamo giocato nel primo tempo un calcio un po troppo lento e prevedibile: ovviamente questo non mi è piaciuto anche se abbiamo creato 4 o 5 chiare occasioni da gol senza concedere mai nulla alla Lazio, che è cresciuta rispetto a 7 giorni fa e che ha cercato di chiudersi. Mi aspettavo qualcosa in più visto che avevamo diverse giocatrici di movimento. Meglio nella ripresa dove abbiamo giocato con più scioltezza. Comunque tutto serve per il futuro e sappiamo di avere varie scelte, sia in termini di modulo che di calciatrici. In campionato dovremo sempre praticare un calcio aggressivo e determinato e non potremo permetterci cali di tensione. Nel complesso due gare positive che ci proiettano al secondo turno e ci preparano alla prima di campionato."

Commento (0) Letture: 1191
Stampa

Coppa Italia: derby di ritorno per la Res Roma

WhatsApp Image 2016-09-09 at 18.35.06Sì giocherà domenica 11 settembre il match di ritorno tra Res Roma e Lazio, valido per il primo turno di Coppa Italia: con la qualificazione ormai in tasca, in virtù dell'otto a zero ottenuto nel match di andata, le giallorosse di mister Melillo cercheranno di ripetersi e di mettere minuti nelle gambe, in vista dell'avvio del campionato di serie A, previsto per sabato sera 1 ottobre.
Proprio ieri, presso il circolo tennis del Foro Italico, il Dipartimento calcio femminile ha reso noti i calendari della stagione 2016/17 e capitan Nagni e compagne ripartiranno dal Mozzanica, ultima squadra affrontata dalle capitoline sia in serie A, nel match che ha decretato la terza salvezza consecutiva, e sia nel campionato Primavera, che ha sancito il secondo tricolore di categoria per la Res Roma.

Per quanto concerne il match di Coppa Italia, mister Melillo potrà contare sul rientro di Simonetti e Fracassi, ma dovrà rinunciare alle azzurrini Greggi e Caruso, impegnate con le rispettive nazionali: molto probabile un ampio turn over da parte del tecnico romano, il cui intento è quello di dar spazio a molte delle calciatrici a sua disposizione.

"Sicuramente troveremo una squadra più preparata dal punto di visto atletico rispetto al match di andata - ha dichiarato il tecnico romano Fabio Melillo - hanno iniziato in ritardo e hanno pagato dazio nel primo incontro, ma hanno una rosa di tutto rispetto e noi dovremo fare una partita vera, non pensando ad altro. Avendo vissuto da vicino la presentazione dei campionati, sappiamo bene l'aria di rinnovamento che si respira nel nostro ambito e ci teniamo a restare nel calcio che conta. Dopo questa gara avremo diverse amichevoli di prestigio, funzionali per il debutto in campionato che non sarà facile visto che affronteremo il Mozzanica. Ci è toccato un girone di andata molto difficile e questo sarà un ulteriore stimolo per dare il massimo."

Start ore 15.30 - campo Melli, via Cina 91 - zona Torrino ROMA

 

Ufficio stampa Res Roma

Commento (0) Letture: 610
Stampa

Coppa Italia - Res Roma – Lazio Women 8-0

Gol e spettacolo dinanzi a 500 persone: Martinovic debutta con tre gol!

Res Roma: Pipitone, Ciccotti, Savini, Colini (60° Spagnoli), Giuliano, Coluccini, Caruso, Picchi, Biasotto (73° Di Giammarino), Palombi (56° Martinovic), Nagni. A disp.: Parnoffi, Cela, Simeone, Labate. All.: F.Melillo.

Lazio Women: Sarnaturo, Spagnulo, De Luca, Vaccari, Angelini, Casali, Santoro, Sette, Coletta, Pezzotti (85° Palmerini), Corradino (72° Autili). A disp.: Lombardozzi, Celli, Lommi. All.: R.De Cosmi

Arbitro: Guerra di Gubbio

Ammonite: Spagnoli (RR) – Vaccari – Santoro (L)

Marcatrici: 17° e 55° Caruso – 35° Palombi – 66° e 84° Coluccini – 67°, 86° e 92° Martinovic

La Res Roma sale sull'ottovolante ed inizia nel migliore dei modi la stagione 2016/2017: 8 a 0 alla malcapitata Lazio e qualificazione al prossimo turno di Coppa Italia ampiamente ipotecata.

Mister Melillo deve fare a meno di Greggi, Fracassi e Simonetti, e manda in campo dal primo minuto Pipitone tra i pali, Ciccotti, Savini e Colini in difesa, Picchi, Coluccini, Caruso, Giuliano e Biasotto a centrocampo, con Palombi e capitan Nagni in attacco.

È Caruso a dare il via alla festa giallorossa, infilando la porta di Sarnaturo al diciassettesimo minuto, dopo che Nagni e Palombi avevano sfiorato il vantaggio; la Res Roma continua a macinare gioco, Pipitone resta inoperosa per tutto il match, e al trentacinquesimo giunge il raddoppio con Palombi, che non manca l’appuntamento con il gol dopo che aveva chiuso da protagonista la scorsa stagione, segnando in serie A il gol che valse la salvezza e con la Primavera la rete Scudetto.

Nella ripresa è ancora Caruso a firmare il tris al dodicesimo, su assist di capitan Nagni, mentre dal ventesimo è il neo acquisto Martinovic a salire in cattedra: subentrata a Palombi, la bomber romana infila per tre volte la porta laziale, dimostrando quanto di buono si dice sul suo conto; alla festa del gol partecipa anche Coluccini, che prima segna direttamente da calcio piazzato, e poi ribatte in rete una palla terminata sulla traversa su conclusione di Nagni.

Ovviamente soddisfatto il tecnico della Res Roma, Fabio Melillo: “Abbiamo disputato una buona gara nonostante il gran caldo che ha condizionato il ritmo delle due squadre in campo; chiaramente ha sofferto un po di più la Lazio, in ritardo di condizione rispetto a no. A tratti siamo riusciti a sviluppare delle trame di gioco piacevoli e penso abbiamo allietato il tantissimo pubblico presente; il colpo d’occhio era veramente importante con lo stadio tutto pieno e dove, come sempre ,i nostri tifosi hanno recitato da protagonist. Sappiamo che dobbiamo ancora lavorare tanto ma la base è ottima e le ragazze stanno prendendo coscienza che i nostri risultati dipenderanno molto dalla loro cultura e dalle loro qualità. Hanno iniziato bene,devono proseguire così.”

Match di ritorno domenica 11 settembre, start 15.30.

Commento (0) Letture: 1367