Stampa

RES ROMA, A FIRENZE PER CENTRARE LA TERZA FINALE SCUDETTO CONSECUTIVA

Si giocherà domenica 18 giugno alle ore 17, presso lo stadio "Bozzi" di Firenze, il match di ritorno tra Fiorentina e Res Roma, valido per l'accesso alla finalissima del campionato nazionale Primavera.

Le giallorosse di mister Melillo partono con il netto vantaggio di 4 gol, grazie alla vittoria maturata domenica scorsa al "Brasili", dove le capitoline hanno battuto le rivali con un rotondo 4 a 0, frutto della doppietta di Simonetti e dei gol di Labate e capitan Palombi.

Le baby giallorosse si sono cucite sul petto gli ultimi due tricolori ed in caso di passaggio del turno raggiungeranno lo storico traguardo della terza finale scudetto consecutiva.

Mister Melillo dovrebbe riconfermare l'undici titolare sceso in campo domenica scorsa, con Cosentino e Di Giammarino che saranno ancora out per infortunio.

Nell'altra semifinale saranno Inter e Verona a giocarsi l'accesso alla finalissima del 24 giugno: si parte dall'uno a uno della gara di andata, risultato che lascia apertissimo il discorso qualificazione.

La finalissima si giocherà sabato 24 giugno allo stadio "Bozzi" di Firenze.

Le parole del tecnico romano Fabio Melillo: “Qualificazione che ci vede favoriti ma non ancora decisa: ne ho viste troppe nel calcio per non sapere che non c'è niente di scontato. Abbiamo fatto davvero bene nella gara di andata, questo deve servire da stimolo e non da appagamento; dobbiamo avere fame di risultato, solo chi ha questo atteggiamento compete per gli scudetti.”

 

Commento (0) Letture: 569
Stampa

“90 MINUTI DI SOLIDARIETÀ” PER LA RES ROMA

 

Ci sarà anche la Res Roma alla prestigiosa manifestazione di beneficienza "90 minuti di Solidarietà", organizzata dalla Croce Rossa Italiana del quindicesimo Municipio di Roma.

 

L’evento, che si svolgerà sabato 17 giugno presso il campo sportivo "Gentili" a partire dalle ore 16.30, vedrà al via una squadra di Giornalisti Rai, la SS Lazio femminile, la Res Roma e una squadra rappresentativa della Croce Rossa Italiana Comitato 15.

 

Alla manifestazione parteciperanno anche alcuni ex calciatori quali Giuseppe Giannini, Tommaso Rocchi, Bernardo Corradi, Stefano Fiore, oltre a diversi big a sorpresa.

 

La CRI Comitato 15 intende sottolineare lo scopo benefico della manifestazione, rivolta e dedicata ad una raccolta fondi utili all’acquisto di un autoveicolo idoneo al trasporto disabili.

 

 “Siamo onorati di poter partecipare a questo evento – ha dichiarato il presidente della Res Roma, Nicola Franco – siamo sempre lieti di aderire a manifestazioni a scopo benefico e non manchiamo mai a questi appuntamenti. A nome della Res Roma ringrazio gli organizzatori dell’evento per averci coinvolto ed invitato.”

 

 

Commento (0) Letture: 790
Stampa

Gioia azzurra in casa giallorossa: Martinovic in Nazionale!

Grande soddisfazione in casa Res Roma per la convocazione nella Nazionale maggiore della bomber giallorossa Melania Martinovic, convocata dal c.t. Cabrini per il raduno a Coverciano del 18 giugno che precederà la partenza per gli Europei delle azzurre prevista per il 15 Luglio.

Il c.t. Cabrini ha convocato 30 calciatrici che si alleneranno tutte insieme fino al 5 luglio, giorno in cui verrà diramata la lista ufficiale delle 23 convocate per l’Europeo.

Melania Martinovic è la seconda giallorossa convocata dalla nazionale maggiore, dopo quella di Pirone di due stagioni fa; in quella occasione però la bomber giallorossa fu costretta a lasciare il ritiro azzurro dopo soli 3 giorni per via di un infortunio che le impedì di partecipare allo stage.

La soddisfazione della neo azzurra Melania Martinovic: "Sono davvero felicissima per la chiamata, comunque vada sarà un'esperienza indimenticabile e mi sento onorata per avere avuto questa possibilità. Darò il massimo, per me questa convocazione è motivo di grande orgoglio!"

 

L’elenco completo delle convocate dal c.t. Cabrini

Portieri: Francesca Durante (Fiorentina), Laura Giuliani (Colonia), Chiara Marchitelli (Brescia), Katja Schroffenegger (Unterland Damen)

Difensori: Elisa Bartoli (Fiorentina), Lisa Boattin (AGSM Verona), Sara Gama (Brescia), Elena Linari (Fiorentina), Federica Di Criscio (AGSM Verona), Cecilia Salvai (Brescia), Giorgia Spinelli (Inter Milano), Linda Tucceri Cimini (S. Zaccaria)

Centrocampiste: Daniela Stracchi (Mozzanica), Aurora Galli (AGSM Verona), Martina Rosucci (Brescia), Alia Guagni (Fiorentina), Barbara Bonansea (Brescia), Valentina Cernoia (Brescia), Marta Carissimi (Fiorentina) Manuela Giugliano (AGSM Verona), Tatiana Bonetti (Fiorentina), Sandy Iannella (Cuneo), Greta Adami (Fiorentina)

Attaccanti: Melania Gabbiadini (Verona), Daniela Sabatino (Brescia), Ilaria Mauro (Fiorentina), Cristiana Girelli (Brescia), Valentina Giacinti (Mozzanica), Melania Martinovic (Res Roma), Laura Fusetti (Como 2000).

Commento (0) Letture: 801
Stampa

Primavera: la Res Roma a Napoli per conquistare la semifinale

Dopo la bella vittoria di domenica scorsa ottenuta ai danni della Pink Bari, la Res Roma si prepara per affrontare il Napoli DT nel match valido per la terza giornata del triangolare dei Quarti di finale del campionato nazionale Primavera.

In virtù dei risultati delle prime due giornate, le capitoline hanno ipotecato il passaggio del turno e contro le partenopee potrebbe addirittura bastare una sconfitta con un margine massimo di 2 gol, risultato che consentirebbe a capitan Palombi e compagne di passare il turno per una migliore differenza reti.

In casa giallorossa sicuro il rientro di Simonetti, assente per squalifica contro il Bari, mentre saranno ancora assenti le infortunate Caruso, Di Giammarino e Cosentino, e l’indisponibile De Angelis.

In caso di passaggio del turno la Res Roma affronterà la Fiorentina Womens, che dopo la vittoria contro il Perugia ha conquistato il passaggio alle semifinali nazionali con un turno di anticipo.

Le dichiarazioni del tecnico romano Fabio Melillo: "Partita importante che determina anche la partecipazione al prossimo Arco di Trento, dove siamo detentori ed abbiamo voglia di difenderlo sul campo. Le ragazze hanno in testa l'obiettivo e si è visto domenica scorsa dove hanno fatto una grande partita, giocando determinate, convinte, con tanta qualità. Dobbiamo fare un mese a tutta per vincere lo scudetto e abbiamo maturato esperienze importanti che devono essere determinanti nella nostra capacità di essere."

Quarti di finale Primavera

1^ giornata

Res Roma - Pink Bari 3-0

2^ giornata

Pink Bari - Napoli DT 3-1

3^ giornata

Napoli DT - Res Roma

Commento (0) Letture: 632
Stampa

Flaminia Simonetti: "Bari avversario di livello ma noi vogliamo passare il turno"

Prende il via domenica prossima il primo turno delle fasi nazionali Primavera. La Res Roma sarà impegnata nel match interno contro il Bari, neo promossa in serie A. La centrocampista giallorossa Flaminia Simonetti ci parla della gara e degli obiettivi stagionali.

 

Ciao Flaminia, domenica c'è il Bari. Che gara ti aspetti?

Domenica col Bari sarà una gara importante e sicuramente di un certo livello. Noi la stiamo preparando con grande impegno per disputare questa partita nel migliore dei modi perché ci teniamo e perché il nostro obiettivo è già noto a tutti, vogliamo vincere lo scudetto primavera per il terzo anno di fila, scrivendo un capitolo importante per questa società e per l'intero movimento femminile, perché sarebbe un traguardo mai raggiunto da nessuno.

Quali sono le loro calciatrici più temibili?

Loro sono un'ottima squadra, molte ragazze hanno disputato il campionato di serie B quest'anno, tra l'altro vinto nello scontro diretto contro la Roma domenica scorsa, ma noi non temiamo nessuno, siamo consapevoli dei nostri valori e dei nostri mezzi.

In casa Res quanto potrà pesare l'assenza di Caruso?

Caruso è una grande giocatrice, ma la nostra forza è il gruppo e non le individualità. Sono sicura che chiunque la sostituirà in quel ruolo darà il massimo per non far pesare la sua assenza, e faremo qualsiasi cosa per vincere e passare il turno, sperando che Caruso possa recuperare in fretta.

Dopo due tricolori l'obiettivo è il terzo?

L'obiettivo è senza dubbi il terzo!

Qual è stata l'arma in più che vi ha portato sul tetto d Italia?

Come ho già detto siamo un grande gruppo, tutte ragazze con ottime potenzialità e in grande crescita. Le più grandi guidano quelle meno esperte, le più piccole sanno ascoltare e farsi guidare, è questa la nostra forza, un senso di appartenenza a questa squadra che va oltre.

In assoluto qual è l'avversario che temi di più?

La squadra che mi preoccupa maggiormente è il Verona, vanta un'ottima rosa e grandi individualità, ma ripeto, sappiamo quanto valiamo e lo dimostreremo.

Commento (0) Letture: 914
Stampa

CLAUDIA PALOMBI: “Sarà dura, ma puntiamo al terzo scudetto!”

Chiuso il campionato di Serie A, e ufficializzate le date e i gironi della fase Nazionale Primavera, in casa Res Roma occhi e cuore sono tutti indirizzati verso l’obiettivo terzo scudetto, dopo i due tricolori vinti nelle ultime due stagioni.

Il capitano giallorosso, Claudia Palombi, fa il punto sulla sua squadra, raccontando sogni e aspettative per un terzo titolo che porterebbe la Res Roma nella storia del calcio femminile giovanile.

Ciao Claudia, parte la fase nazionale Primavera: quali sono le tue aspettative?

Tra una settimana parte la fase nazionale della Primavera e l'aspettativa più importante non può che essere la vincita del terzo scudetto consecutivo. Ci tengo molto soprattutto perché è il mio ultimo anno in Primavera e perché siamo una grande squadra anche se giovanissima.

Pink Bari e la vincente della Campania le vostre avversarie. Cosa ti aspetti da queste due sfide?

Sono due squadre importanti che da anni incontriamo sia con la prima squadra sia in Primavera, ogni squadra mira a prendere il nostro posto, vediamo chi avrà la meglio, sono pronta a tutto.

Cosa vuol dire per te indossare la fascia di capitano di una squadra che ha vinto gli ultimi due scudetti?

Indossare la fascia da capitano è un privilegio che in pochi hanno la fortuna di avere, ma è soprattutto una responsabilità enorme; devi cercare di guidare un gruppo e portarlo ad alti livelli, facendogli capire i punti fondamentali per arrivare a una vittoria così importante come lo scudetto. Diciamo che in questi due anni ci sono riuscita, spero di riuscire a trasmettere gli stessi principi e le stesse emozioni anche quest'anno.

Qual è l'avversario che temi di più nella corsa scudetto?

A dire la verità dopo le vittorie di questi due anni non tempo nessuno, abbiamo la possibilità di entrare nella storia del calcio femminile giovanile consacrando il terzo scudetto, siamo la squadra più forte d'Italia. L'unica squadra a cui pensò un po’ di più è il Verona, dotata di tante giocatrici anche nazionali, potrebbe metterci in difficoltà soprattutto da punto di vista tecnico, ma noi siamo in grado di giocarcela con chiunque.

Mentre le più grandi hanno abbandonato per motivi di età la categoria Primavera, le nuove ressine si affacciano a questa difficile competizione. Cosa mi dici delle nuove leve giallorosse?

Abbiamo inserito qualità e giocatrici importanti nella rosa di quest’anno, come Raffaella Giuliano e Alessia Parnoffi. Poi ci sono le giovanissime che da tre anni a questa parte si stanno mettendo in gioco per raggiungere risultati importanti, e penso che siano benissimo in grado di darci un'ottima mano.

Come reputi la tua stagione in serie A e la stagione della tua squadra?

Reputo la mia stagione in serie A la migliore da quando sono qui, peccato per l'infortunio nel finale che mi ha tenuta lontana dai campi di gioco per oltre due mesi. Nel complesso penso che abbiamo fatto una stagione ottima, al di là di ogni notta aspettativa, raggiungendo uno storico quinto posto. Complimenti a tutte le ragazze e soprattutto al nostro staff che ci ha seguito dal primo all'ultimo giorno.

Tuo fratello si sta giocando la salvezza con la Ternana in serie B. Tu che sei più esperta di lui in salvezze, gli hai dato qualche consiglio?

Sono contentissima per la prima stagione nel professionismo per lui con la Ternana. È arrivato in doppia cifra e sta trascinando la squadra verso una salvezza difficilissima. L'anno scorso mi sono trovata nella sua stessa situazione e l'unico consiglio che gli ho dato è stato dirgli "buttala dentro e basta"

 

Commento (0) Letture: 689