Stampa

OPEN DAY – CALCIO FEMMINILE: tante le bambine presenti all’evento promosso dalla Res Roma

 

 

Grande successo per la manifestazione "Calcio Femminile - OPEN DAY" organizzata dalla Res Roma nell'ambito della "Settimana del calcio femminile" indetta dal Settore Giovanile e Scolastico della Figc.

 

Circa una quarantina di bambine provenienti dalle scuole elementari limitrofe hanno partecipato alla manifestazione, giocando e divertendosi insieme alle atlete della Res Roma. Presente all'evento anche Manuela Rondini, referente del Settore Giovanile Scolastico del Lazio.

 

Soddisfatto il responsabile del Settore Giovanile della Res Roma, Roberto Cunsolo: "Manifestazioni come queste dimostrano che le bambine sono molte attratte dal calcio, e basta dar loro la possibilità di giocare, per farle avvicinare al nostro mondo. Questa è solo la prima di una serie di iniziative che serviranno ad avvicinare il mondo delle piu' piccole al nostro amato sport. Siamo felici per quanto fatto oggi e a tal proposito ringrazio Manuela rondini e i suoi collaboratori per esserci stati accanto, e tutte le atlete della Res Roma che ci hanno supportato."


Commento (0) Letture: 1193
Stampa

Le ressine al “Chiara Montagnoli Cup”

Il 29 e 30 marzo il team Esordienti della Res Roma parteciperà al memorial “Chiara Montagnoli Cup”, organizzato dalla Grifo Perugia in memoria della giovane atleta scomparsa lo scorso anno.

Il torneo si svolgerà presso l’impianto sportivo di Santa Sabina e vedrà la partecipazione della sqaudra organizzatrice, della Stella Azzurra e del Lucca.

Una manifestazione fortemente voluta dalla presidente del Perugia Valentina Roscini: “Il ricordo di Chiara è ancora vivo nei nostri cuori e nella nostra mente – precisa la stessa Roscini – e una manifestazione calcistica è il miglior modo per testimoniarlo anche all’esterno. Per la prima volta si affronteranno delle squadre composte da bambine e per questo ringrazio le società e le famiglie delle tre squadre ospiti che hanno aderito alla nostra iniziativa. Dopo Pasqua allargheremo la manifestazione anche alle formazioni Primavera (14 aprile – 5 maggio) con un altro quadrangolare, dove parteciperanno delle squadre emiliane e che si concluderà proprio a Perugia. Ad inizio estate, invece, sarà il turno dei maschietti (8-20 giugno), che a Collestrada saranno impegnati in sfide tra Pulcini e Piccoli Amici. Per il futuro? Abbiamo in mente di organizzare un torneo di carattere internazionale, probabilmente già il prossimo anno”.

Il“Chiara Montagnoli Cup” versione pasquale si disputerà con la modalità cosiddetta “all’italiana”: ovvero sei partite con due tempi da venti minuti e calci di rigore in caso di pareggio.

Per venerdì 29 sono in programma solo due gare, alle 15 e alle 16, mentre il resto del girone di qualificazione e le finali per il primo posto e quella di consolazione, si disputeranno nella giornata di sabato 30.

Il torneo, come è ormai da tradizione, ha ottenuto il patrocinio dell’Associazione Umbra Contro il Cancro (A.U.C.C.). L’edizione della scorsa stagione, disputata nel campo federale di Prepo e riservato alla categoria Primavera, è stato vinto proprio dalla Grifo Femminile. Confermarsi anche con le più piccole sarebbe il primo regalo da dedicare a Chiara in questo 2013 ricco di iniziative in sua memoria.

Commento (0) Letture: 231
Stampa

La Res Roma prescelta come CENTRO DI SVILUPPO per il calcio femminile

La Res Roma è lieta di annunciare di esser stata prescelta come “centro di sviluppo del calcio femminile” nel Lazio. La giallorosse sono l’unica società femminile tra le 5 scelte in totale.

Raggiante il presidente Carlo Biasotto: “E’ stata premiata la nostra progettualità e il nostro metodo di lavoro, sempre mirante allo sviluppo del calcio femminile, sotto ogni punto di vista. Siamo orgogliosi di essere tra le cinque società prescelte, e ci impegneremo a fondo per trasformare in realtà questo importante progetto. Ringraziamo chi ha creduto in noi, certi che non deluderemo le aspettative.”

 

 

Centri di sviluppo del calcio femminile nel Lazio

 

Premessa:

La peculiarità della distribuzione della popolazione della Regione Lazio, con l’estensione del territorio di Roma, che determina problematiche nello spostamento e raggiungimento dei luoghi di sport, ci ha obbligato sin in fase di programmazione a costituire più di un centro di sviluppo per offrire “pari opportunità” di accesso alla proposta sportiva alle varie zone della città.

Per quanto concerne le realtà calcistiche delle altre province, per non privarle di questa opportunità abbiamo deliberato di integrare questo progetto con “Io calcio a 5 al femminile”, così da preparare una base di sviluppo di rapporto con le 5 scuole dei territori provinciali, così da poter, nel 2014, allargare il programma anche a loro, ma intervenendo su una base (stessa fascia d’età) già sensibilizzata a livello scolastico.

 

Il nostro lavoro di programmazione è stato così articolato:

 

  1. 1. Costituzione di un gruppo di lavoro:

sulla base delle specifiche competenze richieste per la realizzazione dei Centri, nel 2012 è stato costituito un gruppo di lavoro composto oltre che dalla sottoscritta, Coordinatore Regionale, anche da Maresa Bavota, responsabile dell’area scolastica, Pietro Martella, responsabile dell’Attività di base, Daniela Sepio, Psicologa regionale, Giusi De Angelis, addetta Stampa e comunicazione ed infine è stato nominato Francesco Galloni, come capo progetto, che coordinerà le diverse fasi dell’attività, compresa quella di carattere amministrativo.

Il gruppo si è riunito in tre diverse occasioni a partire da settembre 2012 per la fase progettuale ed esplicherà i propri compiti operativi per tutto il 2013.

 

  1. 2. Definizione progetto organizzativo e tecnico-didattico

Dal punto di vista organizzativo abbiamo suddiviso la città di Roma in 4 macro aree, privilegiando la posizione geografica, abbiamo verificato e acquisito la disponibilità delle seguenti Scuole di Calcio:

  • Forum
  • Real Tor Sapienza
  • Res Roma
  • Juvenia

 

E’ nostra intenzione utilizzare in fase di attuazione le società di calcio maschili come sperimentali e quella femminile come gruppo di controllo.

 

 

Il progetto tecnico-didattico prevede vari step successivi:

  • formazione interna per i collaboratori SGS Lazio che dovranno curare le lezioni sul campo
  • definizione dei parametri tecnico didattici che comprendono il rapporto allieve/istruttori, numero delle sedute di allenamento settimanali, eventuali incontri
  • formazione dei Tecnici delle scuole calcio e degli insegnanti scolastici coinvolti
  • riunioni per i genitori delle allieve
  • organizzazione evento finale

 

  1. 3. Definizione partnership
  1. MIUR

E’ stato stipulato un accordo con il MIUR Regionale che prevede un supporto fattivo nel:

  • coinvolgimento delle scuole che hanno partecipato ai giochi sportivi studenteschi di calcio a cinque femminili.
  • “mappatura” delle scuole da coinvolgere, presenti nella zona delle Scuole di Calcio individuate nel progetto
  1. MUNICIPI CITTADINI

Valorizzando i rapporti stabili con molte Circoscrizioni nello svolgimento di Stradacalciando,   saranno coinvolti anche i rappresentanti delle amministrazioni dei municipi per        promuovere e facilitare questo progetto

 

4. Timing operativo e strumenti di promozione

 

  1. Gennaio 2013 produzione e stampa materiali per pubblicità, sono previste locandine e volantini considerati gli strumenti di maggior efficacia. Inoltre è in programma la realizzazione di uno spot video promozionale da distribuire nelle scuole, o da far promuovere utilizzando tutti i canali istituzionali (web TV, network tv regionali)
  2. Fine Gennaio, convegno di presentazione dell’attività, al quale saranno presenti le società di calcio individuate e le scuole dei territori. L’attività di comunicazione sarà promossa a più livelli nella regione e soprattutto a Roma.
  3. Fine Gennaio inizio corsi fino a metà giugno
  4. Festa finale (si ipotizza un appuntamento sullo stile del Grassroot Femminile a livello regionale)

 

5. Richieste al SGS FIGC Nazionale:

Per poter portare a termine quanto progettato è necessario uno specifico supporto da parte del nazionale che si può riassumere in:

  • Integrazione finanziamenti per effettuare i 4 centri previsti (da concordare insieme)
  • Indicazioni procedure per il tesseramento gratuito per le ragazze
  • Integrazione abbigliamento per le ragazze (almeno 120 Kit)
Commento (0) Letture: 1633
Stampa

Alla Res il primo memorial "MAURO MANCINI"

Anche se non erano gare ufficiali, le “terribili ressine” di Rosalinda Conti continuano a vincere sempre e ovunque, e stavolta lo hanno fatto nel memorial di Natale “Mauro Mancini” organizzato dalla Res Roma: a farne le spese le squadre maschili della Vis Roma Nuova e della Polisportiva Ciampino.

Nel primo match del triangolare il Ciampino ha battuto la Vis Roma Nuova per 4 a 0, mentre nel secondo match le giallorosse della Res hanno battuto 2 a 1 i pari età del Vis Roma, grazie ai gol realizzati da Pezzola e D’Agostino. Nel terzo e decisivo match le capitoline hanno battuto il Ciampino ai rigori, per 4 a 3, dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi a reti bianche. Per la Res sono andate a segno Labate, D’Agostino, Pezzola e Celi; decisiva la parata di De Angelis sull’ultimo rigore tirato dal Ciampino.

Il torneo era dedicato alla memoria del compianto Mauro Mancini, padre del colosso della difesa della Res, Gioia Mancini, che ha premiato le squadre a fine manifestazione. Tutte le ragazze sono entrate in campo con un poster raffigurante la maglia numero 7 e la scritta MAURO MANCINI, nel ricordo di un uomo che rimarrà per sempre nei cuori di tutti coloro i quali l’hanno conosciuto, e che da lassù, ne siamo certi, continua ancora a seguirci e ad urlare “FORZA RES!!!”.

Commento (0) Letture: 1001
Stampa

IL TEAM “ESORDIENTI” DELLA RES ROMA VINCE IL TORNEO “CHIARA MONTAGNOLI CUP”

Il team esordienti della Res Roma vince il torneo under 14 “Chiara Montagnoli Cup” al termine di una esaltante cavalcata condita da tre vittorie in quattro gare.

Le piccole ressine hanno prima conquistato l’accesso alla finalissima battendo le padrone di casa del Perugia (1 a 0 gol di Labate) e il Lucca (2 a 0 con gol di Labate e Pezzola), e poi hanno vinto la finalissima contro la Stella Azzurra, sconfitta per tre a uno grazie alla doppietta di Labate e al gol di Dessi.

Oltre alla coppa del primo posto le giallorosse hanno conquistato anche il trofeo “miglior giocatrice” assegnato al bomber Camilla Labate, che con le sue giocate ha strappato applausi al pubblico presente.

“Abbiamo partecipato ad un torneo bellissimo sia per organizzazione che strutture – ha dichiarato Claudia Ceccarelli, istruttrice del team esordienti - e per noi è un onore averlo vinto, anche perché dedicato ad una ragazza che amava tanto il calcio e che oggi purtroppo non è piu’ con noi. Per le nostre piccole calciatrici era il primo torneo fuori Roma e inizialmente hanno subito l’emozione dell’evento, ma con il passare delle gare hanno dimostrato il loro valore, mettendo in campo le loro qualità tecniche e il loro attaccamento alla maglia. Sono state tutte bravissime e siamo tutti felici per loro. Ci tengo a ringraziare tutti i dirigenti della Grifo Perugia che hanno collaborato a questo torneo, e in particolare la presidente Valentina Roscini.

Commento (0) Letture: 418