Stampa

Brescia - Res Roma 4-1

Marcatrici: 26´ Giuliano - 71´ Palombi (rig.) - 75´ Girelli (rig.) - 77 e 80´ Giacinti
 
Brescia: Caesar (86´ Zanzi), Sikora, Di Criscio, Bergamaschi (79´ Mendes), Sabatino, Girelli, Hendrix, Fusetti, Daleszczyk, Giacinti, Giuliano. A disp.: Pettenuzzo, Heroum, Cacciamali, Ghisi, Tomaselli. All.: G.Piovani
 
Res Roma: Pipitone, Romanzi (82´ Corrado), Savini, Picchi, Palombi, Labate, Ciccotti, Greggi, Simonetti, Lommi (85´ Chiappa), Martinovic. A disp.: Parnoffi, Liberati, Natali. All.: F.Melillo
 
Arbitro: Palmieri di Conegliano
 
Sconfitta esterna per la Res Roma che perde 4 a 1 sul campo del Brescia, dopo essere stata in gara fin quasi fino alla fine del match, ed aver ceduto solo nel quarto d´ora finale alle prodezze del le vice campionesse d´Italia.
 
Mister Melillo deve fare a meno delle indisponibili capitan Nagni e Fracassi, e delle infortunate Coluccini e Mosca, e manda in campo dal primo minuto Pipitone tra i pali, Lommi, Savini e Ciccotti in difesa, Labate, Simonetti, Picchi e Romanzi a centrocampo, con Greggi che agisce alle spalle di Palombi e Martinovic.
 
La partita è vivace sin da subito, con le due squadre che si affrontano a viso aperto, divertendo il pubblico del "Club Azzurri."
Il primo sussulto è delle padrone di casa che si rendono pericolose con Bergamaschi su cui Ciccotti salva in corner al quinto minuto; passano 2 minuti ed arriva la prima conclusione a rete delle ospiti con Palombi che costringe Caesar alla deviazione; al decimo ci prova Greggi da fuori aria ma la sua conclusione termina di poco a lato. Al quarto d´ora cross di Sikora e palla gol per Giacinti che di testa sfiora il vantaggio. Al ventiseiesimo il gol che sblocca il match: sugli sviluppi di un batti e ribatti in area la palla giunge sui piedi di Giuliano che batte l´incolpevole Pipitone e firma l´uno a zero. La Res Roma reagisce subito e sfiora il pari con un bel calcio piazzato di Simonetti deviato in angolo da Caesar. Prima dell´intervallo occasione per Sabatino ma Pipitone si supera e lascia invariato il risultato.
 
Nella ripresa il match resta piacevole: al quinto Giacinti mette i brividi alla retroguardia giallorossa mentre all´ottavo minuto Palombi di testa manda la palla sul palo sinistro della porta bresciana. Al dodicesimo è ancora Pipitone a rendersi protagonista parando una bella conclusione di Bergamaschi. Al venticinquesimo l´episodio che accende il match: Martinovic si procura penalty e dal dischetto Palombi batte Caesar e firma l´uno a uno.
La gioia delle ospiti dura poco e cinque minuti dopo è un altro penalty a ricambiare le sorti della partita: Sabatino viene atterrata in area e dopo qualche esitazione l´arbitro concede il rigore alle padrone di casa che Girelli trasforma.
Nei minuti successivi la Res Roma si fa travolgere dal ritrovato entusiasmo del Brescia subendo nel giro di due minuti altrettanti gol di Giacinti che con una spettacolare rovesciata e con un bel colpo di testa fissa il punteggio sul definitivo 4 a 1.
Nel finale Palombi viene atterrata in area ma tra lo stupore generale l´arbitro lascia correre.
Al triplice fischio esultano le padrone di casa che tengono il passo della capolista Juventus, lasciando la Res Roma a quota nove punti in classifica.
 

Le dichiarazioni post gara del tecnico romano Fabio Melillo: "Gara che abbiamo ben giocato, interpretata bene fino al nostro pareggio; sempre corti, con un buon fraseggio. Abbiamo sporcato tutte le traiettorie e abbiamo concesso poco ad una grande squadra; poi un blackout di cinque minuti, che ogni tanto abbiamo, ha determinato un risultato esagerato per quanto visto in campo. Continuiamo a fare peccati di gioventù ma la strada è quella giusta, contiamo di recuperare alla ripresa Nagni, Fracassi, Coluccini e Mosca in modo di avere una rosa ancor più competitiva."

Lascia il tuo commento

0
termini e condizioni.
  • Nessun commento trovato