Stampa

Juventus - Res Roma 4-0

Serie A

2^ giornata
 
Juventus - Res Roma 4-0
Marcatrici: 28´ Glionna - 54´ aut. Fracassi - 65´ Boattin (rig.) - 78´ Galli
 
Juventus: Giuliani, Hyyrynnen, Gama, Galli, Zelem (46´ Caruso), Rosucci, Franssi, Bonansea (46´ Cantore), Boattin, Glionna (73´ Sodini), Salvai. A disp.: Russo, Franco, Lenzini, Rood. All. R.Guarino
 
Res Roma: Pipitone, Picchi, Savini (57´ Romanzi), Fracassi, Labate, Greggi, Lommi, Simonetti, Palombi (57´ Orlando), Nagni, Martinovic. A disp.: Parnoffi, Coluccini, Liberati, Corrado. All.: F.Melillo
 
Arbitro: Silvia Gasparotti di Rovereto
Ammonite: Salvai (J)
 
 
 
Prima sconfitta stagionale per la Res Roma che perde 4 a 0 sul campo della Juventus; con una squadra decimata dalle assenze di 3 titolari, capitan Nagni e compagne reggono bene per 45 minuti ma nella ripresa devono arrendersi ad una Juventus costruita per vincere, che dimostra di essere il grande team di cui tutti parlano.
 
Mister Melillo deve fare a meno delle squalificate Ciccotti e Colini e dell´infortunata Coluccini, ed opta per il modulo 4-2-3-1 con Pipitone tra i pali, Labate, Fracassi, Savini e la debuttante Lommi in difesa, Simonetti e Picchi in mediana, e con il tridente Greggi, Nagni e Palombi che agisce alle spalle di Martinovic.
 
La Juventus parte bene e si rende pericolosa al quinto con un colpo di testa di Salvai che termina fuori.Al ventesimo Glionna semina il panico in area giallorossa e con un bel diagonale costringe Pipitone ad una difficile parata. Passa solo un minuto e Zelem manda alto un bel destro da fuori area. La Res Roma mette in apprensione la retroguardia bianconera ma non riesce ad insidiare la porta di Giuliani, sempre ben protetta da Gama e compagne.
Alla mezz´ora padrone di casa in vantaggio con Glionna che approfitta di un errore si Savini e infila alle spalle di Pipitone il primo storico gol della Juventus davanti al proprio pubblico.
Sul finire del primo tempo la solita Glionna sfiora il raddoppio ma Pipitone risponde con una grande deviazione in corner; sugli sviluppi dello stesso, stacco maestoso di Gama ed ennesima grande risposta dell´estremo difensore giallorosso, che dimostra ancora una volta di aver meritato la convocazione in Nazionale.
 
Ad inizio ripresa doppio cambio tra le banconere: fuori Zelem e Bonansea, dentro Cantore e l´ex giallorossa Caruso.La prima azione del secondo tempo è di marca capitolina: bel passaggio filtrante di Picchi per Palombi che a due passi da Giuliani si fa deviare la conclusione in angolo.Al nono minuto il raddoppio bianconero: tiro dalla distanza di Boattin, respinta di Pipitone e sfortunata deviazione di Fracassi che manda la palla alle spalle del proprio portiere. Il tris giunge al ventesimo: Boattin si procura e trasforma il penalty che vale il 3 a 0.
La Res Roma prova ad accorciare le distanze e ci prova con le conclusioni di Simonetti, Labate è Martinovic, ma a dieci minuti del termine è ancora la Juventus ad andare in gol che firma la rete del definitivo 4 a 0.

Le dichiarazioni post gara del tecnico romano Fabio Melillo: "Abbiamo avuto un buon approccio contenendo con ordine nel primo tempo, concedendo solo qualche mischia; chiaramente più passavano i minuti e più cresceva la sensazione che stavamo in partita prendendo anche coraggio, purtroppo siamo stati sfortunati sul primo gol e negli ultimi venti minuti abbiamo mollato dal punto di vista della grinta e della combattività, e questo non è accettabile. Il campionato è duro e dobbiamo allenarci rapidamente alle difficoltà che si possono incontrare; sapevamo di avere un inizio di campionato duro, certo complicato oltretutto dallo scempio arbitrale della scorsa settimana, ora però analizziamo i nostri errori e facciamo in modo che la sconfitta diventi insegnamento nel nostro percorso."

Lascia il tuo commento

0
termini e condizioni.
  • Nessun commento trovato